Nobel per la Letteratura quest’anno va a Kazuo Ishiguro

Non sembra, ma è già passato un anno da quando Bob Dylan fu insignito col premio Nobel per la Letteratura, creando una polemica che è andata avanti diversi mesi, e quindi in queste ore è stato assegnato il premio 2017, che è andato a Kazuo Ishiguro.

Il Nobel gli è stato assegnato perché nei suoi “romanzi di grande forza emotiva ha scoperto l’abisso sotto il nostro illusorio senso di connessione con il mondo”.

“Se si mettono insieme Jane Austen e Franz Kafka, ecco in nuce Kazuo Ishiguro, a cui però va aggiunto un po’ di Marcel Proust. Poi si mescola un po’ ma non troppo, ed ecco i suoi romanzi”, ha aggiunto Sara Danius, segretaria permanente dell’Accademia dei Nobel.

Kazuo Ishiguro è uno scrittore giapponese naturalizzato britannico: tra le sue opere più note, “Quel che resta del giorno”, romanzo dal quale è stato tratto un film vincitore dell’Oscar.

Ishiguro, nato a Nagasaki nel 1954, si è trasferito in Gran Bretagna all’età di sei anni. Con “Quel che resta del giorno” ha vinto il Booker Prize nel 1989, mentre il libro “Non lasciarmi” del 2005 ha ispirato un film con la regia di Mark Romanek ed è stato inserito dalla rivista Time nella lista dei cento migliori romanzi in lingua inglese pubblicati tra il 1923 e il 2005.

Ishiguro è anche l’autore di “Un pallido orizzonte di colline” del 1982, di “Un artista del mondo fluttuante” (1986), con cui ha vinto il premio Withbread, di “Gli inconsolabili” (1995) e “Quando eravamo orfani” (2000).

Dopo l’uscita di ‘Non lasciarmi’ sono seguiti per Ishiguro dieci anni di silenzio, fino all’atteso ritorno nel 2015 con ‘Il gigante sepolto’, pubblicato da Einaudi come gli altri suoi libri, una storia di memoria e oblio e del loro difficile rapporto. Questo è un romanzo mitologico, ambientato nella Britannia del V secolo immersa però in una dimensione fantastica, dove troviamo orchi, draghi e giganti tra i protagonisti, oltre a Re Artù e Beowulf.

Intervistato dalla Bbc, lo scrittore si è detto «incredibilmente lusingato» per il riconoscimento, aggiungendo che «è un incredibile onore, soprattutto perché significa che sono sulle orme dei più grandi autori che ci sono stati, per questo è un incredibile encomio».

Loading...
Potrebbero interessarti

Il Segreto, anticipazioni domenica 27 novembre

Dopo un’intera settimana in cui non sono certo mancate sorprese e grandi…

Che Dio ci aiuti 4 Bull NCIS: trame 5 marzo 2017

Che Dio ci aiuti 4, NCIS e Bull: trame tv di domenica…