Vomito e diarrea è arrivato Norovirus in Europa

I sintomi sono tipici come quelli di una brutta influenza, d’altronde proprio in questi giorni è arrivata anche in italia l’influenza che pare abbia anticipato il suo percorso, sono arrivati anche i primi veri freddi e il maltempo, il picco era previsto tra il capodanno e i primi giorni di gennaio, ma così non sembra esser stato, il virus che adesso fa paura è quello del Norovirus, con sintomi molto fastidiosi come vomito e diarrea.

E se migliaia di italiani sono già a letto con l’influenza, non mancano neppure diversi altri virus tipicamente invernali, che stanno minando la salute di grandi e piccini.

Di certo i bambini sono tra i soggetti più colpiti: il sistema immunitario è infatti in costante evoluzione nel corso della vita, ma in particolare nelle prime fasi di crescita. Ogni volta che i globuli bianchi incontrano un nuovo agente infettivo imparano a combatterlo, diventando sempre più efficaci nel proteggere l’organismo. Il sistema immunitario dei più piccoli deve ancora completare la sua maturazione, ed è per questo che i bambini sono i più soggetti alle malattie da raffreddamento. La frequenza, poi, aumenta ulteriormente quando cominciano ad andare al nido o alla scuola materna.

La maggior parte delle malattie invernali è di origine virale, perché i virus si diffondono molto più facilmente dei batteri. Le infezioni virali del tratto respiratorio superiore sono, per definizione, autolimitanti, cioè passano da sole nel giro di pochi giorni. Inoltre va ricordato che gli antibiotici sono inefficaci contro le infezioni virali.

Il raffreddore è la malattia virale per eccellenza. E una delle più contagiose per l’uomo e a causarlo oltre 200 tipi di virus, attivi durante tutto l’anno ma che per motivi vari (frequentazione di luoghi pubblici, sbalzi di temperatura, bruschi cambiamenti climatici…) sembrano essere particolarmente insidiosi, soprattutto, durante la stagione invernale e, in particolare, in quel periodo compreso tra la fine dell’estate, l’inizio dell’autunno e l’arrivo dell’inverno.

Norovirus, vomito e diarrea per tantissimi europei

Norovirus vomito e diarrea per tantissimi europei

Ma in questi giorni c’è un altro virus che sta flagellando l’Europa intera: è il virus del “vomito”, si chiama norovirus e sta circolando attualmente in modo molto superiore rispetto agli inverni scorsi.

Le infezioni causate da norovirus si manifestano soprattutto in contesti comunitari, negli ospedali, nelle case di riposo, nelle scuole o, tipicamente, in ambienti confinati, come per esempio le navi da commercio e da crociera. Il periodo di incubazione del virus è di 12-48 ore, mentre l’infezione dura dalle 12 alle 60 ore. I sintomi sono quelli comuni alle gastroenteriti, e cioè nausea, vomito, soprattutto nei bambini, diarrea acquosa, crampi addominali. In qualche caso si manifesta anche una leggera febbre”, fanno sapere gli esperti del Public Health England, l’agenzia esecutiva del Ministero della Salute del Regno Unito, che per primi hanno lanciato l’allarme.

Premesso che la maggior parte delle persone effettua un recupero completo entro 1 o 2 giorni,  è importante bere molti liquidi durante questo periodo per prevenire la disidratazione, specialmente nei giovanissimi o negli anziani.

Se qualcuno manifesta invece attacchi particolarmente violenti deve contattare i numeri d’emergenza sanitaria o il medico curante.

Medici ed esperti inoltre sottolineano l’importanza di ricordare quanto l’igiene sia determinante per evitare infezioni e malanni. Bisogna lavare accuratamente le mani con acqua e sapone, specialmente dopo aver espletato i propri bisogni fisiologici in bagno e prima di cucinare.

Loading...
Potrebbero interessarti

Amcli, più vaccinazioni e meno antibiotici generici

Il congresso dell’Amcli (Associazione Microbiologici Clinici Italiani) in corso di svolgimento a Rimini,…

Linfoma, vitamina C invece della chemio: radiato il medico di Padova

Radiato il medico di Padova che curava con sistemi alternativi il linfoma:…