Notte degli Oscar, per la gaffe via i colpevoli della figuraccia

Per la gaffe planetaria della Notte degli Oscar, cacciati via i colpevoli della figuraccia.

Da una parte è una cosa disdicevole, perché è mancata la dovuta professionalità, e sbagliare le buste in un’occasione così importante è un fatto molto grave.

Dall’altra, la coppia dei colpevoli, Brian Cullinan e Martha Ruiz, fanno un po’ tenerezza, perché macchiati per tutta una vita.

Ma così va il mondo. Anche nel momento topico delle situazioni più importanti succedono fatti come questo, che in fondo umanizzano un’organizzazione così potentemente e prepotentemente disumana, fatta di appalti e subappalti, miliardi e miliardi. Giri di affari e soldi inimmaginabili.

Poi uno scambio di una busta, un vincitore dichiarato tale al posto di un altro. E si rientra sulla Terra.

Un mondo disumano che diventa umano, una storia di fallibilità. Un ricordo dell’imperfezione insita nell’uomo, posto che la perfezione non esiste. Nessun essere, umano o sovrumano, è perfetto.

Nel frattempo, ovviamente, Cheryl Boone Isaacs, presidente della Academy Awards, ha fatto sapere impietosamente che il gravoso lavoro di depositari delle buste da parte Brian Cullinan e Martha Ruiz, non avrà più un seguito.

E la stessa società PricewaterhouseCoopers, presso la quale i due lavorano, vedrà rivisto il suo contratto con Hollywood.

One thought on “Notte degli Oscar, per la gaffe via i colpevoli della figuraccia

Comments are closed.

Next Post

iPhone 8, impronte digitali Made in Apple?

L’attendibile DigiTimes sembra quasi sicuro che iPhone 8 avrà il sensore di impronte digitali che Apple intende realizzare da sola. Non solo uno schermo borderless senza tasti frontali, dunque, ma anche un rivoluzionario sensore di impronte digitali Made in Apple. Questo è quanto sostiene la fonte asiatica. Cupertino negli ultimi […]
iPhone 8, impronte digitali Made in Apple?