Opel Karl Rocks, la citycar che copia il SUV

Redazione

Opel presenta Karl Rocks, la citycar comoda allestita come un SUV.

Opel dice addio alla sua Agila e lancia sul mercato una citycar di segmento “A” cui fa indossare i panni da SUV.

La nuova Opel Karl Rocks è piccola, maneggevole e molto “giovane”. A darle un aspetto grintoso alcune caratteristiche rubate ai SUV. Quali?

Le protezioni di plastica che troviamo sui passaruota e alla parte bassa dei paraurti, un frontale aerodinamico, la vista posteriore rivista e le barre portatutto che spuntano dal tetto.

Se a tutto questo si aggiunge un baricentro rialzato di ben 18 millimetri, si capisce bene perché questa ambiziosa citycar fa di tutto per assomigliare a un’autovettura off-road.

In più Opel Karl Rocks sfoggia anche fendinebbia e i cerchi in lega bicolore da 15 pollici.

Anche gli interni sono degni di nota con i nuovi rivestimenti per i sedili “Favo” che fanno bella  mostra di sé.

Per quanto riguarda la dotazione, la nuova citycar Opel ha di serie il dispositivo audio R 4.0 IntelliLink collegabile al proprio smartphone grazie alle tecnologie Apple CarPlay e Android Auto.

Disponibile su richiesta anche il sistema Navi 4.0 IntelliLink che offre la navigazione satellitare.

La tecnologia comprende anche l’Opel OnStar, il dispositivo che mette guidatore e passeggeri in contatto con un operatore 24 ore su 24 per informazioni o emergenze di qualsiasi tipo.

Ovviamente non mancano Park Assist e cruise control con limitatore di velocità.

Opel Karl Rocks vedrà il debutto ufficiale al Salone di Parigi 2016. Al momento nulla è trapelato sul costo.

Next Post

Reggio: i genitori sapevano dei stupri sulla figlia

Il caso di Maddalena si arricchisce di nuovi elementi: i genitori della tredicenne che è venuta stuprata per 3 anni da un branco di ragazzi, erano al corrente della situazione e non hanno detto nulla. La madre era venuta a conoscenza delle violenze che ha subito la figlia mediante un […]
Reggio i genitori sapevano dei stupri sulla figlia