Ostia, algerino cerca di molestare ragazzine sul lungomare

Redazione

Ci sono ben poche cose che aizzano la folla e sono capaci di suscitare sdegno e violente reazioni come le molestie e la violenza sui bambini e ragazzi.

E per fortuna, aggiungeremo noi, in un mondo dove tutto ormai sembra concesso o tollerato.

A darcene testimonianza una storia che viene da Ostia: tutto è successo intorno alle 16.30 di venerdì 12 giugno 2020, quando un cittadino algerino ha avvicinato alcune giovanissime molestandole.

Secondo la ricostruzione dei fatti, l’uomo, che si trovava in compagnia di due amici italiani, avrebbe avvicinato le ragazze in spiaggia molestandole. 

A quel punto i presenti si sono immediatamente alzati per bloccarlo e la situazione è rapidamente degenerata.

Ostia algerino cerca di molestare ragazzine sul lungomare

In pochi attimi è scoppiato un parapiglia, con il 28enne accerchiato e picchiato dai presenti. Poi la fuga, grazie all’intervento dell’amico che si trovava con lui. 

Allertata la polizia, sul posto sono intervenute celermente le volanti e gli agenti del Commissariato Lido di Polizia, che sono stati aggrediti dallo stesso algerino e da un suo amico 24 enne, mentre cercavano di bloccarli.

Entrambi già conosciuti alle forze dell’ordine, il 28enne algerino è stato arrestato con le accuse di resistenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale, danneggiamento ai beni dello Stato per aver danneggiato una volante e rifiuto di fornire le proprie generalità.

Oltre ad essere naturalmente denunciato per molestie sessuali.

Next Post

Incredibile avvistamento, isola fantasma nel sud del Pacifico

Google Earth ha mostrato una misteriosa “isola fantasma” nel Pacifico meridionale, ma quando gli esperti sono andati a dare un’occhiata ono rimasti sconcertati da ciò che hanno scoperto. Conosciuta come Sandy Island, l’enigmatica isola è stata presente in molte mappe e carte nautiche già nel XIX secolo e si diceva che fosse situata vicino […]
Incredibile avvistamento isola fantasma nel sud del Pacifico