Lombardia, mascherine obbligatorie fino a fine mese

Nelle scorse ore il rigidissimo governatore campano, Vincenzo De Luca, ha annunciato che, se i dati rimarranno stabili e positivi come quelli registrati finora, potrà cadere a partire dal 22 giugno l’obbligo della mascherina, quantomeno nei luoghi all’aperto.

Si dovrà continuare a portare nei locali e nei luoghi chiusi, come anche in presenza di altre persone vicino, ma per strada e nei luoghi all’aperto, col dovuto distanziamento, se ne potrà fare a meno.

In Lombardia, invece, si dovrà attendere qualche giorno in più:nella regione, infatti, resta in vigore almeno fino al 30 giugno l’obbligatorietà anche all’aperto della protezione di bocca e naso.

“Ho deciso di mantenere l’obbligo delle mascherine sino al 30 giugno, un decisione difficile ma supportata da evidenze scientifiche e dal recente studio americano coordinato dal premio Nobel per la chimica Mario J. Molina dell’Università della California – ha scritto Fontana sul suo profilo Facebook, rivolgendosi a tutti i lombardi -. Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica dell’accademia americana delle scienze (Pnas), afferma che grazie all’uso delle mascherine abbiamo evitato 78.000 contagi e ovviamente altre vittime”. Con la stessa ordinanza il governatore ha deciso che restano per ora chiuse le attività che abbiano luogo in sale da ballo e discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso, le fiere e i congressi.

Next Post

Ostia, algerino cerca di molestare ragazzine sul lungomare

Ci sono ben poche cose che aizzano la folla e sono capaci di suscitare sdegno e violente reazioni come le molestie e la violenza sui bambini e ragazzi. E per fortuna, aggiungeremo noi, in un mondo dove tutto ormai sembra concesso o tollerato. A darcene testimonianza una storia che viene […]
Ostia algerino cerca di molestare ragazzine sul lungomare