Oxford avverte: Gli alieni potrebbero invaderci a breve

Redazione

Dopo il piano della NASA di inviare la posizione della Terra nello spazio come segnale, il ricercatore senior di Oxford Anders Sandberg ha dichiarato: “Condividere questo tipo di informazioni rappresenta un rischio“.

Era all’ordine del giorno che la National Aeronautics and Space Administration (NASA) si è concentrata sull’idea di inviare la posizione della terra nello spazio.

Il piano della NASA è arrivato con una risposta cautelativa di Anders Sandberg, un ricercatore senior di Oxford.

Potrebbe causare un attacco alieno“, in una dichiarazione, gli scienziati hanno avvertito che il piano della NASA di teletrasportare la posizione della Terra nello spazio potrebbe provocare un attacco alieno.

I ricercatori della NASA avevano inviato un messaggio chiamato “Sign in the Galaxy” volto a salutare la vita extraterrestre.

Oxford avverte Gli alieni potrebbero invaderci a breve

Visto che gli sviluppi della tecnologia digitale stanno anche a significare che ora possono essere pubblicate più informazioni, gli scienziati hanno affermato che il nuovo messaggio include concetti matematici e fisici di base per creare uno strumento di comunicazione universale e quindi informazioni sulla composizione biochimica della vita sulla Terra.

Il messaggio, tuttavia, si conclude con un invito alla vita extraterrestre a rispondere, includendo anche la posizione del sistema solare rispetto ai principali ammassi stellari, insieme a rappresentazioni digitalizzate del sistema solare stesso, della superficie terrestre e degli esseri umani.

Parlando del messaggio, Anders Sandberg, ricercatore senior presso il Future of Humanity Institute (FHI) dell’Università di Oxford, ha avvertito che la condivisione di tali informazioni con la vita extraterrestre rappresenta un rischio che deve essere considerato.

Secondo il rapporto di NTV, Sandberg ha affermato, sebbene il messaggio abbia una bassa probabilità di raggiungere una civiltà aliena, “L’impatto è così alto che bisognerebbe davvero prenderlo sul serio“.

Molti scienziati, in particolare Stephen Hawking, hanno avvertito in passato che questi messaggi potrebbero essere rischiosi.

In un documentario del 2010, il professor Hawking ha sottolineato che sulla Terra le interazioni tra civiltà a diversi livelli di progresso tecnologico tendevano a non andare così bene per il gruppo meno avanzato.

La NASA ha inviato la posizione della Terra nello spazio 40 anni fa

Gli astronomi della NASA, che hanno inviato una mappa che mostra la posizione della Terra nell’universo 40 anni fa nelle profondità dello spazio, hanno espresso il loro rammarico.

La gente allora era ottimista, non pensava che potesse essere un pericolo“, ha detto Franke Drake.

Next Post

Scoperta la più grande cometa diretta verso la Terra

È stato annunciato che la cometa, scoperta per la prima volta nel 2014, si sta dirigendo verso la Terra ed ha un nucleo di 128 chilometri. La cometa, molto interessante, è stata scoperta con l’aiuto del telescopio spaziale Hubble della NASA. Ciò che distingue questa cometa dalle altre è che […]
Scoperta la piu grande cometa diretta verso la Terra