Paola Caruso, ultimo scontro violento con Jonas prima della finale

Anche questa edizione dell’Isola dei Famosi è arrivata agli sgoccioli, essendo domani la puntata finale, in cui si conoscerà il vincitore che mai come quest’anno non appare così scontato.

Eppure gli animi sono ancora belli accesi e lo hanno mostrato due dei finalisti, Paola Caruso e Jonas Berami, che addirittura hanno rischiato di arrivare alle mani: anche se i due non si erano mai stati troppo simpatici, nell’ultima settimana sembrava esserci stata una tregua, improvvisamente interrotta.

Tutto è cominciato da un messaggio in una bottiglia : “Fate il nome dei due naufraghi di cui potete fare a meno”, e i nominati sono stati Paola Caruso Giacobbe Fragomeni, i quali sono stati costretti a lasciare l’Isola.

La Caruso, che ha pensato si trattasse solo di un trasferimento su un’altra isola, ha deciso di portarsi dietro un po’ di cocco e la cosa non è andata giù a Jonas che ha subito attaccato la ragazza facendo scoppiare una lite.

Jonas ha cominciato ad urlare a Paola ‘Vai via’, lei non c’è stata e ha risposto dicendo che questo modo di parlare lo poteva utilizzare con sua madre ma non con lei.

Nemmeno il tempo di terminare la frase che jonas le va incontro furioso urlandole contro in spagnolo ” Non nominare mia madre che ti ammazzo!”.

Jonas quasi si avventa sulla concorrente calabrese e per trattenerlo sono intervenute le fidate compagne Mercedesz e Gracia. Lo spagnolo ha continuato a insultare la naufraga nella sua lingua e tra le varie minacce si è avvertito chiaramente “Te mato”.

Paola e Fragomeni vengono portati in un’altra piccola isola e al riparo dalla pioggia battente gli viene offerto un pranzo honduregno. Paola urla dalla gioia, Giacobbe si commuove e commenta: “È lo scherzo più bello della mia vita”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Laura Chiatti e Francesco Arca si incontrano per amore dei figli

Ormai si sa, per i figli si farebbe qualsiasi cosa, infatti sono…

Victoria Beckham si mette alla macchina da cucire per i suoi modelli

Com’è possibile creare una linea di abbigliamento di successo senza tantissimi dipendenti?…