Pennichella, bastano 20 minuti per vivere meglio: lo studio
Pennichella, bastano 20 minuti per vivere meglio: lo studio

Bastano solo 20 minuti di sana pennichella per vivere meglio: lo dice lo studio del blasonato American College of Cardiology.

Pisolino sì o pisolino no? Esistono due scuole di pensiero: una dice che fa bene, l’altra dice che non fa bene. Ovviamente, sempre che uno se lo possa permettere il sonnellino, magari nel pomeriggio.

Chi lavora tutto il giorno, è difficile che riesca a fare la siesta, a meno che non lavori da casa o sia talmente breve il tragitto da casa e lavoro che, all’ora di pranzo, magari riesce pure a schiacciare un pisolino.

Ma la pennichella serve veramente? E’ benefica? Vediamo che ne pensa la scienza, di là dalle esperienze personali che ognuno può mettere in campo.

La ricerca è stata fatta in questo caso dal famoso American College of Cardiology, ed è stata pubblicata sul sito In a Bottle.

Si tratta di uno studio molto approfondito, perché è stato condotto su un campione di almeno trecentomila persone in tutto il globo.

Ovviamente si è tenuto conto della possibile relazione fra il pisolino quotidiano e lo stato di salute.

Intanto un dato negativo: le persone che dormono per più di 40 minuti al pomeriggio, incorrono nel rischio di avere un tasso di colesterolo più alto, la pressione più alta e un aumento della massa grassa intorno alla vita.

Non solo: coloro che dormono per più di 90 minuti, hanno il 50% di probabilità in più di contrarre il diabete di tipo 2. Attenzione, quindi.

Se invece la pennichella è contenuta entro i 20 minuti, le cose cambiano nettamente e gli effetti benefici si fanno sentire.

Il sonnellino in questi termini, aiuta il cuore ad essere più sano, migliora la prontezza di riflessi e pare aiutare di più anche la memoria. E ancora: il pisolino breve serve a ridurre lo stress e a migliorare l’umore, oltre a rafforzare il sistema immunitario.

Precedenti studi condotti dall’Università di Atene erano arrivati alla conclusione che il pisolino riduce del 37% il rischio di decesso per problemi di cuore.

Ma ancora non è tutto, perché un’altra ricerca dell’Università di Leeds, sembra aver appurato che la pennichella breve stimoli addirittura la creatività.

I ricercatori in questo senso hanno invitato le aziende a considerare la possibilità di avere delle aree riposo dove ritemprarsi, e quindi essere successivamente più efficienti sul lavoro.

Ovviamente, le aziende devono mettere a disposizione apposite sveglie per evitare indebite protrazioni di pennichelle nel tempo.

 

Loading...
Potrebbero interessarti

Sellia, il sindaco Zicchinella vieta ai suoi concittadini di morire

Negli ultimi giorni sta facendo molto parlare di se il sindaco di…

Celiachia, restano gratuiti i prodotti senza glutine

La malattia celiaca è una infiammazione cronica dell’intestino tenue, scatenata dall’ingestione di glutine…