PosteMobile lancia la sua controffensiva a Iliad

Poco più di un mese fa Iliad, operatore low cost francese, è arrivato in Italia lanciando subito un’offerta capace di battere senza problemi tutta la concorrenza.

L’operatore mobile francese ha un’unica offerta di lancio chiamata tariffa Iliad.

Riservata al primo milione di utenti che ne faranno richiesta, l’offerta telefonica prevede minuti e SMS illimitati (validi anche per chiamare 60 destinazioni in tutto il mondo) e 30 gigabyte in 4G+. Il tutto a un costo di 5,99 euro per sempre e senza costi aggiuntivi di alcun genere.

Come ampiamento sottolineato fin dal lancio, a differenza dei concorrenti, nel prezzo tariffa Iliad sono inclusi servizi come la segreteria telefonica e il “Mi richiami” (per verificare chi ci ha cercato mentre eravamo in una zona non coperta dal segnale o impegnati in un’altra chiamata), la possibilità di utilizzare lo smartphone come hotspot e navigare in tethering da PC o altri dispositivi mobili.

In caso di viaggi in Europa, invece, si manterranno le stesse soglie per chiamate ed SMS (illimitati) mentre si avranno a disposizione “solo” 2 gigabyte per il periodo di permanenza all’estero.

Naturalmente tutti gli operatori nostrani hanno cercato di non farsi trovare impreparati, e sono passati al contrattacco.

Chi passa a Tre richiedendo la portabilità del numero, ad esempio, potrà ora attivare la promozione “Play 30 Unlimited” con addebito su credito residuo e senza vincoli contrattuali.  L’offerta ha un costo di 7 euro al mese a fronte dei quali si hanno minuti illimitati verso tutte le numerazioni e 30 Gb di internet per navigare alla massima velocità del 4G.

Con la sua Limited Edition Online Tim offre invece al costo di 10 euro al mese mille minuti verso tutte le numerazioni e 20 Gb di internet per navigare alla massima velocità del 4G. Per quanto concerne l’Unione Europea i giga che si potranno utilizzare mensilmente saranno invece 5.

Ma l’offerta che più si differenzia dalle altre è senza dubbio quella lanciata da PosteMobile.

Le offerte proposte fino al 21 luglio per coloro che attivano una nuova SIM sono tre, che differiscono principalmente per la quantità di GB inclusi a parità di crediti illimitati (ogni credito vale un SMS o un minuto di telefonata, ndr): 10 GB al mese per la Creami Next 1; 30 GB per la Creami Next 3; 50 GB per la Creami Next 3.

La differenza più grande, però, consiste nella regolarità del pagamento.

“Il costo del piano scelto viene addebitato sul credito residuo della SIM al momento dell’attivazione – si legge fra i termini e le condizioni – e poi ogni mese per il piano Creami Next Summer Edition 1, ogni 3 mesi per il piano Creami Next Summer Edition 3 e ogni 6 mesi per il piano Creami Next Summer Edition 6, sempre lo stesso giorno”.

L’operatore punta quindi a vincolare gli utenti per un periodo più lungo costringendoli a pagare in anticipo le varie mensilità.

L’offerta dell’operatore virtuale è dedicata ai clienti Privati e titolari di Partita Iva che attivano in Ufficio Postale o nei Kipoint abilitati entro il 21 luglio 2018, salvo proroghe, una nuova SIM ricaricabile, senza vincolo di portabilità̀. La SIM acquistata in Ufficio Postale o nei punti Kipoint ha un costo di 15 euro con 5 euro di traffico incluso.

Il mancato rinnovo del piano per credito insufficiente comporta l’applicazione della tariffa extrasoglia di 18 cent/min, 12 cent/SMS e della la tariffa base giornaliera di 3,5 euro/giorno per 400 MB di traffico internet su smartphone e tablet.

È prevista la possibilità di modificare in qualsiasi momento la frequenza dei rinnovi, unitamente al quantitativo di internet previsto, così come la possibilità per i già clienti PosteMobile di aderire all’offerta pagando un cambio piano da 19 euro.

Ricordiamo che PosteMobile utilizza le reti Wind e che quindi valgono tutti i discorsi sulla copertura dell’operatore. Inoltre per sfruttare al meglio la connettività internet 4G LTE è necessario disporre di un terminale con pieno supporto alla B20 (frequenza 800 MHz).

Angela Sorrentino

Laureanda, content writer professionista, in attesa di patentino giornalista pubblicista, si occupa principalmente di contenuti legati alla sanità italiana e alla tecnologia.

Potrebbero interessarti

Google alla UE: non capite nulla dello shopping online

Google a muso duro contro la UE: non capiscono nulla dello shopping…

BlackBerry Priv ecco l’ufficialità del famoso Venice

E arrivata l’ufficialità del nuovo BlackBerry Priv con tanto di sistema Android,…

Ray-Ban a 19 euro? Attenti alla truffa su Facebook

Su Facebook Ray-Ban a 19 euro: attenti alla truffa perché dietro la…

Audi City Lab, idee e personalità alla Nuvola di Roma

La Nuvola di Roma, dell’architetto Massimiliano Fuksas, è la location scelta dalla Casa dei quattro anelli…