Produrre auto elettriche produce più danni delle auto convenzionali

Redazione

Dall’inizio della massiccia comparsa dei veicoli elettrici nella vita di tutti i giorni, il dibattito su cosa sia ancora più ecologico: un’auto tradizionale con un motore a combustione interna o un “treno elettrico” ad alta tecnologia alimentato a batterie? Gli esperti del Chicago Argonne National Laboratory potrebbero essere stati in grado di rispondere in parte a questa domanda.

Gli scienziati hanno condotto una serie di studi ed esperimenti, sulla base dei quali hanno tratto le seguenti conclusioni: l’impronta di carbonio totale di un veicolo elettrico provoca circa il 32% in più di danni all’ambiente rispetto al trasporto convenzionale. Tuttavia, nel processo di funzionamento attivo, l’impatto negativo è livellato dall’assenza di emissioni di CO2 nell’atmosfera e, insieme all’uso di fonti di energia rinnovabile per la produzione di energia principale, diventa molte volte inferiore.

Produrre auto elettriche produce piu danni delle auto convenzionali

Gli specialisti hanno utilizzato molte variabili nel loro lavoro, ad esempio il tipo di metallo nelle batterie, la quantità di alluminio e plastica nella progettazione della batteria, i metodi di generazione di energia coinvolti nella creazione di un’auto elettrica, ecc. L’analista del laboratorio di ricerca Jarod Corey ha affermato che, rispetto a un veicolo tradizionale, durante la creazione di un veicolo elettrico, entrano nell’atmosfera molte più emissioni di idrocarburi. E il motivo principale è la batteria dell’auto elettrica.

I dipendenti dell’Argonne National Laboratory hanno preso l’idea di Elon Musk, Tesla Model 3, e come contrappeso è stata scelta la benzina Toyota Corolla. Successivamente gli esperti hanno effettuato una serie di calcoli dimostrando il numero di chilometri percorsi necessari per eliminare completamente le conseguenze negative della produzione di un veicolo elettrico. Ad esempio, sul territorio della Cina o della Polonia, dove la maggior parte dell’elettricità è generata da centrali termiche a carbone, un’auto elettrica deve percorrere “solo” 126.655 km. E in Norvegia, dove il carbone non viene affatto utilizzato per la produzione di elettricità, questa distanza è stata ridotta a 14 mila km. Negli Stati Uniti d’America, il “treno elettrico” dovrà percorrere circa 21.735 km, poiché qui circa il 25% dell’elettricità è ottenuta dal carbone.

In poche parole, quando si crea un’auto elettrica, circa 47 grammi di CO2 per 1,6 km entrano nell’atmosfera. modo, e per un’auto tradizionale questa cifra non supera i 32 grammi. Ma anche, secondo il rapporto, nello scenario più sfavorevole, quando un’auto elettrica sarà ricaricata solo dalla “rete a carbone”, le sue emissioni di idrocarburi in atmosfera saranno di circa 4,1 tonnellate di CO2/anno, mentre per una combustione interna motore questa cifra sarà ancora più alta – 4,6 tonnellate.

fonte@esoreiter

Next Post

Alcol provoca molti tipi di cancro

Secondo un nuovo studio pubblicato sulla famosa rivista scientifica The Lancet, è stato rivelato che il consumo di alcol provoca molti tipi di cancro, in particolare quello dell’esofago, del fegato e della mammella. Nello studio, pur sottolineando il legame tra alcol e cancro, è stato affermato che si stima che […]
Alcol provoca molti tipi di cancro