reMarkable, arriva il “paper tablet” per scrivere a mano
remarkable-paper-tablet-per-scrivere

reMarkable è il “paper tablet” che la startup norvegese ha dedicato a quanti amano scrivere a mano ma non vogliono rinunciare ai vantaggi della tecnologia digitale.

reMarkable, un po’ e-reader e un po’ e-writer

Ricorda molto le lavagnette magnetiche che usavamo da bambini, ma il reMarkable è davvero il frutto di un lungo e geniale lavoro. Un po’ e-reader e un po’ e-writer, questo paper –tablet nasce con l’intento di sostituire la carta senza eliminarla. In effetti, la sensazione di scrivere su un foglio di carta rimane la stessa. Rispetto al foglio, però, il dispositivo digitale, offre notevoli vantaggi. Intanto riduce la quantità di rifiuti e lo spreco di carta, con grande felicità degli alberi e degli ambientalisti. Poi elimina il disordine sulle scrivanie, e si può sincronizzare attraverso il cloud con tutti gli altri dispositivi. Si scrive a mano, ma in modo organizzato e condiviso.

reMarkable, il dispositivo che non c’era

Il team di reMarkablesul spiega che la realizzazione del tablet-paper è stata possibile grazie auna collaborazione durata tre anni con E-Ink, leader mondiale nel settore dell’inchiostro elettronico. Il risultato è un dispositivo innovativo che pur essendo digitale, offre l’esperienza scrivere, disegnare e leggere come se si stesse utilizzando vera e propria carta. Sempre secondo il team di reMarkable, la carta è qualcosa di diverso perché aiuta a pensare e a concentrarsi meglio senza distrazioni. Ma la carta offre, comunque dei limiti che sono stati superati grazie alla tecnologia utilizzata nei tablet di ultima generazione.

Sul mercato esistono altri dispositivi digitali sui quali è possibile scrivere ma non sono come reMarkable. Nel paper-tablet nel display da 10,3 pollici non ci sono parti in vetro, perciò offre la stessa sensazione tattile della penna sul foglio. In più gli svantaggi di scrivere con i dispositivi di vetro, come luminosità, riflessi e “scivolamento” sulla superficie, sono stati eliminati.

reMarkable, caratteristiche

Lo schermo del reMarkable, monocromatico con risoluzione di 1.872 x 1.404 pixel e 226 PPI, è realizzato in plastica. Ha una latenza di 55 millisecondi, cioè quasi pari alla velocità che percepisce il nostro occhio quando scriviamo. La penna in uso al tablet, è capace di riconoscere 2.048 livelli di pressione. A ciascuno di questi livelli associa una tipologia di tratto.

Il paper tablet norvegese misura 177 x 256 x 6.7 mm per un peso di 350 grammi e conta su un processore ARM Cortex-A9 da 1GHz, 512MB di RAM DDR3L e 8GB di spazio di archiviazione non espandibile (l’equivalente di 100.000 pagine), però è disponibile un servizio di cloud storage. La connessione è Wi-Fi 802.11n, la batteria è da 3.000 mAh ricaricabile tramite una porta micro USB. Il tablet di “carta” utilizza un sistema operativo personalizzato (CODEX) basato su Linux che, al momento, supporta solo i formati più comuni, ossia PDF ed ePUB. E’ molto probabile che presto se ne aggiungeranno altri.

reMarkable, costo e disponibilità

reMarkable è pronto per il preordine al costo scontato di 379 dollari, in seguito sarà venduto al prezzo pieno di 716 dollari. Il prezzo include il tablet, la penna, una custodia e le spese di spedizione. Per quanto riguarda la disponibilità, si sa che le prime consegne sono previste per il mese di agosto 2017.

Loading...
Potrebbero interessarti

Salvini diventa social, su Facebook un milione di like

L’ultimo aggiornamento della pagina ufficiale del leader della Lega, ci mette davanti…

Mark1, il robot sosia di Scarlett Johansson

Un robot con sembianze umane, addirittura somigliante a una star del cinema,…