Robin Williams, i figli e la vedova dell’attore raggiungono l’accordo sull’eredità

E’ trascorso poco più di un anno da quando, l’11 agosto del 2014 il celebre attore e comico statunitense Robin Williams è stato rinvenuto dai vigili del fuoco, alle ore 12:02 nella sua casa di Paradise Cay, vicino a Tiburon in California, e dichiarato morto due minuti dopo. Si è subito pensato ad un suicidio e, due ore dopo il ritrovamento del suo corpo privo di vita, la polizia dichiarò che il celebre attore si era tolto la vita impiccandosi con una cintura. Inizialemente non si capiva cosa avesse potuto spingere l’attore a compiere questo terribile gesto ma ecco che, alcuni giorni dopo, la moglie Susan Schneider ha rivelato che l’attore aveva scoperto da poco tempo di essere affetto da una bruttissima malattia ovvero il morbo di Parkinson. Dalla sua morte ad oggi diverse questioni relative all’eredità sono sorti tra la vedova dell’attore e i tre figli di quest’ultimo ma ecco che, a distanza di poco più di un anno dalla sua morte sembra proprio che quest’ultimi siano riusciti a raggiungere un accordo.

Secondo quanto dichiarato dall’avvocato della vedova Susan Schneider Williams, a quest’ultima rimarrà la villa in cui viveva insieme all’attore e riceverà gli alimenti che le consentiranno di poter mantenere la casa fino alla sua morte. E poi ancora alla vedova sarà concesso trattenere un orologio che l’attore indossava spesso, i regali delle loro nozze ed una bicicletta. L’accordo dovrà comunque essere approvato dal giudice.

Tra la vedova e i figli dell’attore erano anche sorti diversi problemi riguardo alcuni oggetti personali di Williams, premi e memorabilia conservati all’interno delle sue due case.

Loading...
Potrebbero interessarti

Uomini e Donne tra nuovi e vecchi protagonisti

Le registrazioni della nuova stagione del trono classico di Uomini e Donne…

Egitto, giornaliste sospese perché ritenute troppo grasse

Onestamente non è la prima volta che trattiamo di discriminazione alle donne,…