Roma, attimi di panico tra i turisti ai Fori romani

Angela Sorrentino

Attimi di vero terrore quelli provati dai turisti presenti ai Fori Romani, che nell’assolata giornata di ieri hanno rischiato veramente grosso.

Un brasiliano senza fissa dimora, intorno alle 15.40, ha seminato il panico tra i turisti, girando armato di un coltello da cucina: gli agenti di polizia locale del gruppo Trevi, allertati, sono arrivati immediatamente sul posto con tre auto e hanno tentato di bloccare l’aggressore che però, aiutandosi con una balaustra pedonale, è riuscito a scappare.

Dopo un lungo inseguimento a piedi, l’uomo si è fermato prendendo in ostaggio una turista italiana di 27 anni. Puntandole il coltello alla gola e minacciando di sgozzarla, si è fatto scudo di lei per far allontanare i vigili, che, con le pistole in mano, gli intimavano di lasciarla.

Per fortuna ha poi lasciato spontaneamente la ragazza, per continuare la sua fuga: finalmente, a piazza Venezia, all’altezza del Sacrario delle Bandiere, due degli agenti del GSSU, aiutati anche dalla facilità nel movimento dalle loro motociclette, lo hanno letteralmente placcato e disarmato, nonostante scalciasse furiosamente anche a terra.

Grande spavento per la giovane italiana, una ragazza di Brindisi in vacanza a Roma col fidanzato, che, per qualche istante, ha avuto il coltello del folle puntato alla gola.

L’uomo non sembrerebbe avere un legame con alcuna associazione terroristica, ma ovviamente sono in corso accertamenti.

Next Post

Addio al visionario Ceo della Nintendo

“Sul biglietto da visita c’è scritto presidente ma nella mia testa sono uno sviluppatore. Ma nel cuore, rimarrò sempre e comunque un giocatore” : questa la filosofia di vita di Satoru Iwata, presidente della Nintendo, Ceo quanto mai lontano dalle normali definizioni di uomo di potere, ma uomo visionario che ha […]