Roma, negata l’apertura di un museo sul fascismo

Il Fascismo non va assolutamente dimenticato: certi orrori non possono e non devono essere cancellati dal tempo, per essere sempre da monito per il presente ed il futuro.

Ma il ricordo non deve sfociare in celebrazione di gesta che bisogna sempre e comunque condannare, ed ecco perché Roma non avrà un suo museo dedicato proprio a questo terribile periodo storico.

Nelle scorse ore la sindaca Virginia Raggi ha infatti bloccato la mozione a firma della consigliera cinquestelle Gemma Guerrini. “Roma è una città antifascista, nessun fraintendimento in merito”, afferma la sindaca della Capitale. 

Roma negata apertura di un museo sul fascismo

L’atto voleva impegnare sindaca e giunta “alla realizzazione di un grande museo sul fascismo di tipo storico didattico, collegato a un centro studi di alto livello scientifico per raccontare tutti gli aspetti del regime fascista in maniera esplicativa – si legge nel documento – utilizzando anche le nuove tecnologie digitali, che funga da polo attrattore per le scolaresche di ogni ordine e grado d’Italia e d’Europa, di curiosi, di appassionati, ma anche di turisti da tutto il mondo che abbia il valore catartico al pari delle altre consimili realtà museali già presenti in altri paesi europei”.

Alla notizia della mozione, in tanti si erano schierati contro, tra cui l’Anpi provinciale di Roma Associazione nazionale Partigiani d’Italia, l’Aned Roma-Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti, l’Anppia Roma-Associazione nazionale perseguitati Politici Italiani Antifascisti, la Fiap Roma e Lazio- Federazione italiana Associazioni partigiane, l’Irsifar-Istituto Romano per la storia d’Italia dal fascismo alla Resistenza, l’Anei Roma-Associazione nazionale ex internati nei lager nazisti, Anpc Roma e Lazio-Associazione nazionale partigiani cristiani e il Circolo Gianni Bosio.

Next Post

Caltanissetta, morto cane chiuso sul balcone di casa per due giorni

Tanti, troppi, non capiscono ancora che prendere un animale è un grande atto di amore ma allo stesso tempo di responsabilità: un animale va accudito sempre, anche quando non se ne ha voglia, anche quando si è arrabbiati, anche quando si pensa di avere di meglio da fare. E non […]
Caltanissetta, morto cane chiuso sul balcone di casa per due giorni