Caltanissetta, morto cane chiuso sul balcone di casa per due giorni
Caltanissetta, morto cane chiuso sul balcone di casa per due giorni

Tanti, troppi, non capiscono ancora che prendere un animale è un grande atto di amore ma allo stesso tempo di responsabilità: un animale va accudito sempre, anche quando non se ne ha voglia, anche quando si è arrabbiati, anche quando si pensa di avere di meglio da fare.

E non può certo essere trattato come merce di ricatto, lasciato a se stesso, senza cibo né acqua, facendo rischiare all’animale una morte lenta ed atroce.

Caltanissetta, morto cane chiuso sul balcone di casa per due giorni

Eppure è quello che è accaduto in queste ore a Caltanissetta: un cagnolino è stato trovato dai vigili del fuoco, chiamati da un vicino, dopo che per due giorni è stato lasciato sul balcone di casa, a 40 gradi, senza acqua né cibo.

La coppia di padroni aveva litigato due giorni prima e mentre l’uomo era stato allontanato dall’abitazione, la donna, a quanto pare, aveva deciso di andare via da casa volontariamente, senza portare con sé l’animale.

Dopo atroci sofferenze, pompieri e polizia hanno liberato il povero animale che è stato affidato al veterinario dell’Asp che però non ha potuto salvare la vita al piccolo animale.

Loading...
Potrebbero interessarti

Casamonica, donna affiliata fa smantellare appartamento confiscato

Dopo il funerale show che ha fatto conoscere i Casamonica al mondo,…

Un cuore debole ha ucciso Pino Daniele

Lo scorso 4 gennaio è venuto a mancare improvvisamente, si pensava per…