Salvini teme la catastrofe umanitaria per nuovi sbarchi dalla Libia

Se Matteo Salvini ha un grande merito è senza dubbio quello di saper capire i punti deboli degli italiani, quei “nervi scoperti” su cui far leva per ottenere il loro favore.

E, del resto, durante la sua esperienza al governo, nonostante i mille problemi da affrontare, ha sempre battuto sul “chiodo” dell’immigrazione, certo di riuscire a mobilitare le masse, come effettivamente è accaduto.

Ora non è più al governo e per aver modo di tornarci è tornato a sfoderare il suo cavallo di battaglia: l’invasione degli stranieri.

Migranti Libia, i timori di Salvini (Foto@Wikimedia)

Durante una diretta Facebook ha così tuonato:

Mi arrivano notizie allarmanti dalla Libia: governo avvisato. Ci sono decine di migliaia di donne e uomini pronti a partire. Rischiamo la catastrofe umanitaria, rischiamo un aumento di 7 volte delle partenze“.

Poi l’attacco all’esecutivo: “E come reagisce il governo? Con una circolare alle prefetture in cui si invita ad aumentare i rimborsi per le strutture che accolgono i richiedenti asilo…“.

E ancora: “Capito? Riaprono i porti, fanno aumentare gli sbarchi e stanno lavorando per aumentare i guadagni che noi avevamo ridotto. Riaprire i porti e riaprire i portafogli. Ma a processo ci vado io…“, ha chiosato.

Next Post

Completamente cieco, dopo un incidente torna a vedere

Un episodio davvero singolare, una delle storie più insolite che riguarda un uomo che è riuscito a riacquistare la vista dopo un incidente. Un residente di Gorzow Wielkopolski (Polonia), Janusz Goraj ha perso la vista in giovane età a causa di una grave allergia. L’occhio sinistro era completamente cieco e l’occhio […]
Completamente cieco dopo un incidente torna a vedere