Sara Tommasi e le strane perizie per il suo processo

Se quando si parla di Sara Tommasi niente appare troppo esagerato, ed anche le vicende più semplici finiscono per diventare grottesche, anche il processo che la vede protagonista sta assumendo dei contorni alquanto strani, con dei risvolti assurdi persino per lei.

Come è ben noto, la showgirl Sara Tommasi ha dichiarato di essere stata vittima di violenze mentre girava delle scene del suo film hard. Ed ora, secondo le ultime indiscrezioni, ci sarà una perizia tecnica sul membro dell’attore e sul cameraman che, durante lo svolgimento delle riprese, abbandonò la telecamere per partecipare attivamente alle scene del film hard.

La perizia verrà svolta sui fotogrammi del film, per studiare gli organi genitali degli attori coinvolti nelle scene e capire quale di loro sia stato a commettere le presunte violenze sessuali a carico della Tommasi.

Dopo la particolare richiesta, Federico De Vincenzo, produttore cinematografico del film “Confessioni private”, la pellicola hard con protagonista l’ex dell’Isola dei Famosi, si è espresso contro l’attrice.

La versione di De Vincenzo dimostrerebbe che l’attrice non era in una condizione psicologica alterata dall’uso di droghe, come lei stessa sostiene. L’uomo ha inoltre chiarito la faccende riguardante la presenta sostituzione tra il cameraman e il pornoattore.

Next Post

Papa Francesco parla nell’ultima udienza dell’anno

In questo fine d’anno, Papa Francesco durante la sua ultima udienza ha voluto lanciare ancora una volta il suo messaggio di pace, un messaggio che con le sue azioni ha portato per il mondo giorno dopo giorno. L’ultima udienza del 2015 è stata dedicata al presepe e in particolare al […]