Scienziati russi scoprono il segreto dell’immortalità

Redazione

Una nuova ricerca è stata condotta da specialisti della società di ricerca e produzione “Initium-Pharm” e dall’Istituto Engelhardt di Biologia Molecolare dell’Accademia Russa delle Scienze.

Gli autori hanno già pubblicato i risultati del loro lavoro sulla rivista scientifica internazionale Aging.

Gli scienziati hanno dimostrato la capacità dei terpeni di abete siberiano di innescare il processo di autofagia, responsabile dello smaltimento dei “rifiuti” nelle cellule, comprese le molecole e i virus danneggiati. Vengono trasformati in sostanze nutritive e il corpo viene purificato.

Scienziati russi scoprono il segreto de immortalita

L’autofagia è geneticamente disabilitata nella maggior parte delle cellule e gli scienziati hanno cercato di avviare il processo per molto tempo.

Abbiamo condotto uno studio multi-mix sul complesso effetto dei terpeni sulla cellula. I dati sui cambiamenti nell’espressione di 20mila geni e l’analisi quantitativa del proteoma ci hanno permesso di far luce sul meccanismo alla base degli effetti biologici dei terpeni di abete siberiano“, ha affermato Anastasia Lipatova, ricercatrice presso l’Istituto Engelhardt di biologia molecolare.

Gli scienziati hanno scoperto che quando i terpeni vengono utilizzati a basse concentrazioni, è possibile innescare il processo di autofagia nel tessuto polmonare.

Gli esperti spiegano che stanno per scoprire l’elisir della giovinezza, che può aumentare significativamente l’aspettativa di vita di una persona.

fonte@Esoreiter

Next Post

Marte: Le rocce contengono capsule del tempo

Il rover Perseverance della NASA ha mosso i primi passi per ottenere campioni di roccia da Marte. Perseverance ha iniziato a raccogliere una raccolta di rocce marziane, che potrebbero confermare l’esistenza di antiche forme di vita su Marte. Il rover, progettato per raccogliere e imballare i materiali per una futura […]
Marte Le rocce contengono capsule del tempo