Sempre più giovani fumano, colpa del contrabbando

Non solo alcol, come moltissime campagne denunciano, ma anche fumo: sempre più ragazzi, ad una età sempre più precoce, si avvicinano al mondo cancerogeno della prima sigaretta, che in un baleno diviene un dannosissimo vizio.

In queste ore è stata lanciata a Napoli,  nella Sala Giunta del palazzo comunale dove si è anche fatto il punto sulla lotta al commercio illecito di prodotti del tabacco, la seconda edizione della campagna “Sos tabacco minori” lanciata dal Moige con la Federazione italiana tabaccai (Fit) per la quale è stato creato il sito ‘sostabaccominori’ e un video da condividere sui social network.

“La Federazione italiana tabaccai da Napoli sostiene la campagna del Moige contro la vendita delle sigarette ai minori. I tabaccai sanno bene che vendere ai minori può portare a delle sanzioni anche pesanti e in alcuni casi alla revoca della licenza. Noi tabaccai rispettiamo le regole ma al di fuori delle nostre tabaccherie c’è un mercato illecito che non fa sconti ai minorenni. Questa è una cosa molto grave”, ha dichiarato il presidente della Fit di Napoli, Francesco Marigliano.

Nel 2014 si è registrato “un preoccupante incremento” del consumo di prodotti illeciti del tabacco e Napoli è “la città più colpita dal fenomeno”: urge correre ai ripari, anche perché, come sottolinea ancora Marigliano, un pacchetto ogni tre risulta contraffatto o di contrabbando.

Next Post

Fanny Neguesha afferma "Io e Balotelli siamo tornati a frequentarci"

Si è fatta conoscere per quella che realmente è, anche se per poco tempo, durante la sua permanenza da naufraga sull’Isola dei Famosi ed in poco tempo è riuscita a dimostrare che oltre all’immensa bellezza che la contraddistingue in lei vi è anche molta intelligenza e amore per la famiglia. […]