Sergio Castellitto ha raccontato il suo cinema alla Regia di Caserta

Purtroppo il cinema italiano non sarà molto rappresentato alla prossima rassegna francese: Fortunata di Sergio Castellitto sarà l’unico film interamente italiano che parteciperà alla selezione ufficiale del settantesimo Festival di Cannes, che si svolgerà dal 17 al 28 maggio prossimi.

Basato su una sceneggiatura di Margaret Mazzantini, Fortunata vede protagonista Jasmine Trinca nei panni di una donna che, nella periferia romana, lotta duramente per crescere la figlia. Nel cast anche Stefano Accorsi, Alessandro Borghi ed Edoardo Pesce.

Proprio il bravo regista è stato ospite, nelle scorse ore, nella cappella Palatina della Reggia di Caserta per l’appuntamento con “Maestri alla Reggia”, la rassegna organizzata da Ciak e dall’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” che fino a maggio porterà a Caserta alcuni dei migliori registi ed attori del cinema italiano.

L’attore e regista romano, molto disponibile a rispondere a tutte le domande,  si è mostrato entusiasta del fatto che il direttore artistico del Festival Thierry Frémaux abbia paragonato il suo film ad uno dei migliori lavori cinematografici di Pier Paolo Pasolini, “Mamma Roma”, di cui “Fortunata” riprende anche alcune ambientazioni, in primis il quartiere di Tor Pignattara.

Castellitto ha poi dialogato con  il giornalista della rivista Ciak, Luca Barnabè, commentando cinque clip di altrettanti film che lui stesso ha voluto portare all’incontro casertano: ‘”Non ti muovere”, tratto dal romanzo omonimo di Mazzantini,  “L’ora di religione” di Marco Bellocchio, e “Venuto al mondo” anche questo tratto da un romanzo della Mazzantini, ma anche “Orizzonti di gloria” di Stanley Kubrick e “La grande guerra” di Mario Monicelli.

Il regista ha poi parlato a tutto tondo del cinema, dei registi con cui si è trovato meglio a lavorare e dei grandi sacrifici che si nascondono dietro un film davanti al pubblico casertano, senza tralasciare di parlare della moglie, di cui lui è uno dei primi e più affezionati lettori.

Loading...
Potrebbero interessarti

B.B. King muore la leggenda del blues tutti lo ricordano

Ad 89 anni ci ha lasciato la storia del blues, B.B. King…

Alba Parietti, parole al veleno contro Ballando con le Stelle

Se l’esperienza su Rai Uno, a Ballando con le Stelle, doveva aiutarla…