Shelley Duvall: Robin Williams non è morto ha mutato forma

Redazione

Tutti la ricorderanno come Wendy, la moglie di Jack Torrance nel capolavoro assoluto di Stanley Kubrik: Shining.

L’immagine di Wendy è rimasta impressa nei cuori dei fan della pellicola e non solo, chi ama il cinema non può far a meno di amare l’attrice Shelley Duvall nel ruolo della moglie di Jack Nicholson.

Oggi però il magazine Toofab.com, riporta le dichiarazioni dell’attrice che da tempo, secondo quanto si apprende dall’intervista del dottor Phil McGraw, ha una grave malattia mentale, lo stesso McGraw ha chiesto aiuto per l’attrice e ha confermato alcune sue inquietanti convinzioni, attraverso un’intervista per la rubrica: Dr.Phil All New.

Il dottor Phil McGraw nella sua recente intervista a Shelley Duvall, riceve delle risposte molto particolari dall’attrice, come la convinzione che Robin Williams, col quale ha lavorato nel film “Popeye”, sia in realtà vivo e abbia mutato la sua forma, proprio l’attrice sostiene di averlo anche incontrato. Poi l’intervista vira sulla vita personale e Shelley sostiene che un fantomatico “sceriffo di Notthingam” stia perseguitando la sua vita.

La figlia di Stanley Kubrik però ha voluto rispondere con parole molto amare nei confronti di questa intervista televisiva e il comportamento del dottor McGraw, scrivendo dal suo profilo ufficiale: “Caro Dr. Phil lei sta mettendo Shelley Duvall in mostra, mette in mostra in modo pietoso la sua salute per una forma di intrattenimento che sfrutta le persone in modo lurido e crudele”.

Next Post

Super-Terra, orbita attorno ad una stella come il Sole

Se la ricerca della vita oltre il nostro pianeta è da sempre un interrogativo al quale l’uomo sta cercando di fornire una risposta, si può dire che le possibilità di pianeti adatti ad ospitarla cominciano ad aumentare grazie alle recenti osservazioni. In questo periodo ad esempio la scoperta dei ricercatori […]