Antonio Razzi, quante donne nella sua vita

A vederlo così, con la barba bianca e l’espressione neanche troppo sveglia, non si direbbe che è uno sciupafemmine, ma lui ne è più che convinto, ed anzi grida ai quattro venti che, solo nei primi anni, ha collezionato più di mille donne, disposte a far follie pur di passare una notte con lui.

Il senatore Antonio Razzi nella trasmissione “Un giorno da Pecora”, andata in onda su Radio 1 mercoledì 16 ottobre, si è raccontato a tutto tondo e ha spiegato: “Ho sempre avuto tante donne, almeno fino a quando mi sono sposato, ormai 42 anni e mezzo fa. La mia prima volta è stata molto presto…”.

Razzi racconta di aver avuto il suo primo rapporto completo  “a 13 anni”. L’inizio di una carriera da sciupafemmine durata un decennio abbondante: “Poi, dopo quella volta, e finché non mi sono sposato a 26 anni, ho avuto più di mille donne .Mi sono dato molto da fare. Il picco c’è stato nel 1969, erano così tante che ho iniziato a registrarle su un quadernino. Scrivevo come si chiamavano, e ogni tanto gli davo anche i voti. Vi confido che c’è stato anche qualche dieci. Di qualcuna ho ancora la foto, che allegavo al suo nome. Mi facevo dare delle fototessere”.

Poi ha svelato un dettaglio privatissimo di quegli anni d’oro: “Ho il petto senza nemmeno un pelo, sapete perché? Perché molte di quelle donne volevano un ricordino da me, e allora mi strappavano un pelo dal petto per tenerselo come ricordo”.

Passando alla politica internazionale, si è poi autodefinito Donald Trump italiano: “Io sono il Trump italiano – ha detto. Ero sicuro che avrebbe vinto appena partite le primarie americane, e tutti mi prendevano per pazzo. Oggi si è visto chi aveva ragione”.

Next Post

Shelley Duvall: Robin Williams non è morto ha mutato forma

Tutti la ricorderanno come Wendy, la moglie di Jack Torrance nel capolavoro assoluto di Stanley Kubrik: Shining. L’immagine di Wendy è rimasta impressa nei cuori dei fan della pellicola e non solo, chi ama il cinema non può far a meno di amare l’attrice Shelley Duvall nel ruolo della moglie […]