Smettere di fumare è il miglior antidepressivo naturale

Redazione

Smettere di fumare è realmente uno dei migliori antidepressivi naturali, lo conferma un nuovo studio.

Smettere di fumare il miglior antidepressivo naturale

Riuscire a smettere di fumare coincide con una migliore salute ma anche al benessere mentale, fin dalle prime settimane dopo aver smesso, conclude questa recensione Cochrane, guidata dai ricercatori del gruppo di tossicodipendenze e salute mentale dell’Università di Bath.

Pubblicata in occasione del No Tobacco Day 2021, questa revisione della rivela che la riduzione dell’ansia e dei sintomi depressivi in ​​chi smette è significativa almeno quanto gli antidepressivi, per “quelli” che li assumono.

Il fumo è la principale causa mondiale di malattie e morte prevenibili. Una persona su 2 che fuma muore per una malattia correlata al fumo a meno che ovviamente non riesca a smettere. Tuttavia, il fumo è ancora visto come un modo per alleviare lo stress e smettere di fumare come un calvario, che potrebbe esacerbare i problemi di salute mentale e interferire con la vita sociale.

La dott.ssa Gemma Taylor e il suo team hanno esaminato 102 studi osservazionali che hanno coinvolto quasi 170.000 partecipanti e hanno eseguito una meta-analisi dei dati sulla salute mentale durante il periodo di cessazione. 63 degli studi analizzati si sono concentrati su questi cambiamenti nei sintomi di salute mentale, 10 studi sulla percentuale di persone che hanno sviluppato un disturbo di salute mentale durante il follow-up. La durata del follow-up variava da 6 settimane a 6 anni a seconda degli studi.

L’analisi rivela che le persone che smettono di fumare per almeno 6 settimane, hanno sintomi ridotti di ansia e depressione e sperimentano meno stress rispetto alle persone che continuano a fumare, provano sentimenti più positivi ed un migliore benessere psicologico; infine, smettere di fumare non influisce sulla qualità delle relazioni sociali e alcune settimane dopo appare come un fattore di miglioramento del benessere sociale.

I fumatori spesso pensano che le sigarette siano la stampella di cui hanno bisogno quando si sentono male,
ma crediamo che il fumo peggiori il loro disagio. Svegliarsi con la voglia di fumare, fumare sigarette mantiene lo stress. L’analisi rivela un legame tra la cessazione del fumo e il miglioramento dell’umore, simile in un gran numero di partecipanti, ma non fornisce prove di un peggioramento dei problemi di salute mentale con la cessazione del fumo
” viene spiegato.

Allo stesso tempo il Public Health England (PHE) ha rilasciato dati che dimostrano che i fumatori hanno un benessere mentale peggiore rispetto ai non fumatori, ottengono punteggi inferiori su tutti gli indicatori di benessere mentale, i loro livelli di ansia e disagio aumentano tra i fumatori tra il 2019 e il 2020

Alcuni fumatori potrebbero pensare che ora non sia il momento di smettere nel bel mezzo di una pandemia.
È vero il contrario e smettere di fumare si prepara per un futuro migliore. Una volta che il fumo sarà passato, non solo sarai più sano ma anche più felice
” conclude.

Next Post

Aspirina: E' davvero utile per prevenire il Covid-19?

La cara vecchia aspirina che utilizziamo in tanti casi, potrebbe essere utile contro il Covid-19. È un farmaco vecchio di un secolo diventato molto comune: l’aspirina . Utilizzato in particolare durante l’epidemia di influenza spagnola all’inizio del XX secolo, è oggi oggetto di studio da parte di ricercatori israeliani. Sul […]
Aspirina davvero utile per prevenire il Covid-19