Spiare un cellulare con un software spia eccellente

Costruito per monitorare l’attività su smartphone e tablet, mSpy è l’app spia ideale per il monitoraggio chiamate, messaggi, località, social networking e tanto altro ancora. 

Il tuo web afferma tra l’altro che il prodotto è progettato per tenere traccia dei tuoi dipendenti o minori su uno smartphone o su un qualsiasi altro dispositivo mobile di tua proprietà o con il consenso appropriato per monitorarli, quindi è un software legale. Per saperne di più vai su https://iphonespia.it/

 

Nella maggior parte dei casi è tuttavia considerata una violazione della legge installare dei software spia un telefono cellulare o su un altro dispositivo per il quale non si dispone dell’autorizzazione appropriata.

Da ciò si evince che è necessario comunicare le tue intenzioni alla persona a cui intendi spiare il cellulare.  La mancata osservanza di questa norma può quindi comportare una violazione delle leggi, se si installa questo software su un dispositivo diverso da quello dell’utente o che lo fa e non ha il consenso appropriato per monitorare il suo dispositivo. 

Lanciato nell’anno 2011 nel Regno Unito, mSpy è oggi uno dei principali spyware per dispositivi mobili sul mercato. Le sue funzionalità includono il controllo delle chiamate, il tracciamento GPS, l’accesso alla posta elettronica, il monitoraggio dell’uso di Internet e il controllo delle applicazioni

Alcune delle sue sfaccettature sono molto convenienti, come le funzionalità di sicurezza che consentono agli utenti di bloccare e cancellare i dati da telefoni persi o rubati, mentre altri sono piuttosto inquietanti, come la possibilità di registrare le chiamate e l’ambiente in cui il dispositivo si trova oltre che registrare le pulsazioni della tastiera (keylogger)

Il software mSpy funziona correttamente su telefoni e tablet Android, a partire da OS 2.2, iPhone e iPad da iOS 6.1.2, fino alla versione 9.0 di BlackBerry e Symbian. Per farlo funzionare su iPhone, sul dispositivo bisogna tuttavia eseguire il jailbreak. L’app mSpy tra l’altro è disponibile in tutto il mondo, purché il dispositivo che intendi spiare abbia una connessione Internet attiva da 3G, 4G o agisca su una rete Wi-Fi. 

Come installare l’app mSpy

Se dunque hai scelto il software mSpy per spiare un cellulare, la procedura per usarlo non è difficile, ma va eseguita in modo corretto e passo dopo passo come di seguito descritto.

Passaggio 1

Attiva le Sorgenti sconosciute in Impostazioni -> Sicurezza, dopodiché disabilita Verifica applicazioni2015-04-10 00.00.32

Apri il browser Chrome e digita l’indirizzo fornito dal sito per scaricare il programma, dopodiché inserisci il codice captcha, quindi inizia il download da 5,72Mb e terminata questa fase apri il file bt.apk cliccando sulla relativa notifica, oppure puoi farlo da Menù -> Download

Passaggio 2

A questo punto dopo aver scelto il pacchetto in abbonamento più adatto alle tue esigenze e al budget di cui disponi, dovrai seguire la procedura guidata, in cui saranno necessarie nell’ordine le seguenti azioni: Continua -> Accetta -> Verifica che la visualizzazione dell’icona sia disabilitata -> Continua -> Attiva -> Concedi Installazione1 Installazione2

Passaggio 3

Adesso torna a PC e vai al tuo conto mSpy, entrando con le credenziali inserite dopo l’acquisto del software e fai scorrere la pagina fino in fondo e, dal menu a sinistra, seleziona la voce “Gestione dispositivi”,. A questo punto scegli il tipo di dispositivo che intendi e clicca su “Procedi” per confermare ed ottenere il codice di registrazione

Passaggio 4

Inserisci adesso il codice ottenuto e conferma per completare l’installazione. A tale proposito riceverai la notifica del completamento dell’operazione. L’installazione a questo punto è terminata, per cui non ti resta che procedere con la configurazione del dispositivo prima di fare le prove di funzionamento dell’app mSpy e constatarne le sue eccellenti funzionalità per spiare un cellulare.

Potrebbero interessarti

Un successo senza precedenti quello del Prime Day di Amazon

Premier i propri clienti più affezionati, quelli Premium, che pagano un abbonamento…

Exomars, il lander Schiaparelli atterra su Marte. Missione compiuta?

La Missine Exomars è compiuta? Il lander Schiaparelli è atterrato su Marte…

Predator, il drone in dotazione delle forze armate per controllare i cieli italiani

Arriva nei cieli italiani Predator, il drone in dotazione delle forze dell’ordine,…

Facebook, “#sfida accettata” fra ricordi e polemiche

“#sfida accettata“, il tormentone che gira su Facebook da qualche giorno, in…