Subsonica sono stati i grandi assenti a Taranto

Ormai, oltre a quello ormai storico di Roma, il grande Concertone di Taranto è un grande protagonista del 1 Maggio, diventando sempre più popolare, riuscendo ad attirare migliaia di persone da tutta Italia.

Tantissimi gli artisti presenti che si sono succeduti sul grande palcoscenico durante tutta la giornata, ma si è sentita fortissimo l’assenza dei Subsonica, una delle band forse più attese dal pubblico accorso numerosissimo.

I Subsonica non hanno potuto suonare alla manifestazione perché il tastierista Bavide Boosta di Leo si è fratturato una mano.

“I Subsonica non suoneranno a Taranto per causa mia. Un paio di giorni fa mi sono rotto un polso in un modo piuttosto improbabile (vi prego non chiedetemi come…). Nonostante l’intenzione di negare a me stesso l’evento non facendomi ingessare, le condizioni attuali non mi permettono di suonare e per accelerare la guarigione subirò un piccolo intervento con la prospettiva di riprendere tranquillamente l’attività tra circa due settimane. Mi dispiace, e dispiace a tutti noi. Sono convinto e sappiamo già (perché è da qualche anno che immancabilmente funziona così…) che sarà una festa bellissima e domenica godrete di un concerto stupendo, una festa grande in un luogo davvero speciale. Divertitevi, alzate la testa, riflettete, ascoltate, state gomito a gomito con gli estranei, brindate, sorridete. Passate un buon primo maggio. Ci si vede sempre con i piedi sul palco”, si leggeva già qualche ora prima del concerto sulla pagina Facebook del musicista infortunato.

Taranto ha visto comunque  l’esibizione degli Afterhours, Litfiba, Daniele Silvestri, Ghemon, Levante, LNRipley, Beatrice Antolini, Ministri, Luminal, Teatro degli Orrori, Niccolò Fabi, Andrea Rivera, Renzo Rubino, Selton, Giovanni Truppi, e di diversi artisti tarantini come Mama Marjas, Orchestra Mancina, Terraross, SFK, Fidoguido e Frank Buffoluto.

Next Post

Marco Mengoni tutto pronto per la sua nuova avventura

L’ultimo tour è stato uno straordinario successo, con sold out messi a segno ad ogni tappa e migliaia di fans adoranti ad attenderlo in ogni città italiana, e dopo il successo dell’ultimo disco, siamo certi che anche il nuovo tour appena inaugurato sarà capace di riservare moltissime sorprese positive. Marco […]