il caffè ti allunga la vita, arriva la conferma scientifica
Tanti caffè e la vita si allunga, parola di ricercatori

Il caffè ti rende nervoso? Magari potrà anche essere vero ma di certo potrebbe contribuire ad allungarti la vita, da oggi saranno forse molti di più gli amanti del caffè dopo aver letto i risultati ottenuti da un team di ricercatori che ha scoperto come bere tanti caffè può aiutare ad allungare la vita.

Tanti caffè e la vita si allunga, questa volta a confermarlo sono esperti ricercatori.

Ma come? Dicevano che bere tanti caffè fa male alla salute. Il medico, qualsiasi tipo di medico, dice di non eccedere con i caffè.

E poi non si perde occasione per ripetere la solita solfa: il caffè rende nervosi, fa venire l’ansia, fa stare svegli la notte e chi più ne ha più ne metta.

Noi italiani, poi, con il caffè siamo fissati, specialmente al meridione. Per molti è un’abitudine, una necessità, un rito. La tazzina di caffè al mattino per stare più svegli sul lavoro, o anche solamente per cominciare la giornata. E poi il caffellatte o il cappuccino, per la vera e propria colazione.

O ancora il caffè immancabile, o quasi, alla fine del pasto di mezzogiorno.

E c’è chi se lo prende pure il pomeriggio, o addirittura dopo cena, perché non teme di non dormire la notte.

Insomma, caffè a gogò e in tutte le salse: normale, macchiato, zuccherato, schiumato, lungo, con panna.

Un modo anche per stare insieme, come un buon bicchiere di vino, un complemento ai pasti e un piccolissimo, lievissimo danno alla salute.

E invece pare che non sia così: c’è una controtendenza in atto abbastanza consistente, quella di considerare il caffè salutare, al punto che potrebbe addirittura allungare la nostra vita.

Una specie di elisir di lunga vita. Le ultime ricerche in materia ci riferiscono che c’è una forte probabilità che l’assunzione di questa bevanda vada di pari passo con una maggiore longevità.

Quindi la mortalità potrebbe essere inversamente proporzionale al suo consumo, rendendo più difficile la contrazione di malattie cardiache e respiratorie, diabete e anche il cancro, oltre alle malattie renali.

In proposito sono stati realizzati due importanti studi.

Il primo ha riguardato oltre mezzo milione di persone, ed è stato coordinato da Marc Gunter, epidemiologo all’International Agency for Research on Cancer. Lo studio è stato condotto in dieci Paesi europei.

Un’altra ricerca è stata invece condotta da Sandy Setiawan, della University of Southern California, e ha interessato poco meno di duecentomila persone.

I campioni di popolazione sono quindi molto ampi. Il risultato principale delle ricerche è che coloro che bevevano fra le 2 e le 4 tazze di caffè quotidiane, avevano un rischio di morte inferiore del 18% a quelli che di caffè non ne bevevano affatto.

Ma la cosa interessante è che pressoché gli stessi risultati si sono ottenuti con quanti bevevano caffè decaffeinato.

Il tutto, ovviamente, va ulteriormente verificato con studi più approfonditi.

Loading...
Potrebbero interessarti

Denti, ecco come sbiancarli in modo naturale

Tutti noi desiriamo un sorriso smagliante, da sfoggiare in tutte le occasioni,…

Reggiseno, un errore che tantissime donne commettono

Gli esperti di vestibilità del reggiseno affermano che conservarlo “piatto” è il…