The War – Il pianeta delle scimmie sbarca domani nelle sale

Ormai il conto alla rovescia è quasi terminato: domani arriva nelle sale il terzo capitolo della nuova saga de Il pianeta delle scimmie, sapientemente diretto da Matt Reeves, pellicola che porta alle estreme conseguenze lo scontro tra umani e primati intelligenti, rimettendo in campo tutti i grandi temi esplorati dalla saga iniziata nel 1968 con Charlton Heston.

Il collegamento con i due capitoli precedenti è serrato e gli spettatori che non li hanno visti saranno messi in difficoltà da riferimenti che non possono cogliere. È però vero che all’inizio di ‘The War – Il pianeta delle scimmie’ ci sono due scritte in sovrimpressione che riassumono gli eventi base da tenere presente: non sostituiscono la visione, ma forniscono le coordinate per orientarsi.

Il pianeta delle scimmie di Reeves sembra uscito da un’altra era: la portata è epica, l’uso della nuova tecnologia si sposa a tecniche tradizionali e telecamere manuali.

Reeves infatti non è uno dei quei registi che riconosci dallo stile delle inquadrature, però è molto bravo nella gestione degli effetti speciali e nella loro integrazione con gli attori in carne e ossa: caratteristiche che l’hanno resto perfetto per ‘Il pianeta delle scimmie’.

«Per me il fatto che le scimmie siano più umane degli uomini è sempre stato l’aspetto affascinante di questa storia. Quello di Cesare è un dilemma universale — racconta —. Se da una parte questo è un film di guerra, pieno di azione, la vera battaglia è per l’anima del nostro eroe. Riuscirà a trovare dentro di sé la capacità di perdonare, di mettere da parte il suo lutto personale e pensare al bene della sua specie?».

Il film esplora a fondo le emozioni di un leader: al centro di The War -Il Pianeta delle Scimmie c’è infatti l’oscuro conflitto nell’anima del capo delle scimmie, Cesare. Interpretato da un sontuoso Andy Serkis, Cesare nel film si trova ad affrontare il suo momento più pericoloso e potenzialmente leggendario, pressato da un dilemma morale, man mano che inizia a dubitare dei suoi principi come scimmia e di ogni speranza per una pace con gli umani che lo hanno ferito nel modo più profondo possibile.

Reeves ha voluto immergersi nella psiche interiore di Cesare come mai prima d’ora, ma allo stesso tempo ad allargarla in maniera globale verso un esplosivo confronto con l’umanità furiosamente determinata a eliminare le scimmie prima che sia troppo tardi.

The War – Il Pianeta delle Scimmie dovrebbe debuttare al box office con circa $ 80 milioni questo fine settimana: vedremo se le previsioni saranno giuste o la pellicola saprà superare anche le più rosee aspettative

Next Post

Capri, sull’isola sbarcano Tiffany Trump e Katy Perry

L’estate è ormai nel pieno, con temperature altissime e la voglia di “poltrire” in spiaggia, meglio se in uno scenario tra i più idilliaci al mondo. Se molti vip si dividono tra le isole caraibiche e quelle spagnole, sono tanti anche i personaggi che preferiscono la nostra italica Capri, con […]
katy-perry-sbarca-a-capri