Titanic: Potrebbe contenere ancora resti umani
Titanic Potrebbe contenere ancora resti umani

Da quando il relitto del leggendario Titanic è stato trovato sul fondo dell’oceano, le persone hanno fatto decine e decine di immersioni per visitare la nave, ma nessuno è stato in grado di trovare resti umani. Molti esperti ritengono che si possano ancora ritrovare corpi umani all’interno della nave stessa, e forse la prossima missione per recuperare il telegrafo Marconi potrà confermare questa teoria.

Il Titanic custodisce molti segreti e nelle sue cabine sono custoditi manufatti estremamente preziosi. Tuttavia, la nave è un oggetto commemorativo, quindi fino è stato fatto espresso divieto di aprire lo scafo.

RMS Titanic estrarrà il telegrafo utilizzando uno speciale veicolo sottomarino senza pilota che scivolerà attraverso il portello dall’alto e sarà in grado di aprire in modo indipendente il materiale fortemente arrugginito sul ponte della nave.

Titanic Potrebbe contenere ancora resti umani

Nel maggio 2020, un tribunale della Virginia negli Stati Uniti ha autorizzato RMS Titanic a condurre un’autopsia sullo scafo della nave. Tuttavia, la società deve ancora agire poiché gli avvocati del governo degli Stati Uniti hanno deciso di sollevare nuovamente la questione per bloccare la spedizione programmata. Il problema è che, secondo la National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA), potrebbero esserci resti umani intorno alla cabina che ospita il telegrafo.

Il dibattito su come le vittime del Titanic dovrebbero essere onorate e se alla spedizione dovrebbe essere consentito di “entrare” nella nave va avanti da molto tempo. Alcuni esperti ritengono (comprese agenzie governative e accademici) che l’apertura del caso “contribuirà all’eredità lasciata da una terribile perdita“. Tuttavia, altri esperti sono fiduciosi che questa spedizione possa violare la legge federale e il patto con il Regno Unito, che riconosce la nave affondata come un sito commemorativo con “artefatti che non dovrebbero essere disturbati“.

È interessante notare che il problema che impedisce alla compagnia di condurre la spedizione, ovvero la presenza di resti, potrebbe anche non esistere affatto. Secondo l’oceanografo David Gallo, i resti umani potrebbero essere scomparsi decenni fa. Le creature marine molto probabilmente hanno mangiato la carne e le ossa potrebbero essersi già dissolte a causa della composizione dell’acqua di mare.

Tuttavia, molti scienziati citano ossa di balena, che si trovano spesso a tali profondità, o resti umani di un aereo dell’Air France caduto nell’Oceano Atlantico nel 2009. Così come i resti di otto marinai che sono stati trovati sul sottomarino della Confederazione. States of America HL Hunley, che affondò nel 1864.

Loading...
Potrebbero interessarti

Non tutti riescono ad ascoltare i propri pensieri, il post diventato virale

Sapevi che non tutti hanno un monologo interno verbale? L’affermazione ha fatto il…

Usa, per salvare le birre torna nella casa che brucia: arrestato

In Usa un uomo è stato arrestato: per salvare le birre ha…