Toni Servillo, con “Lasciati andare” il primo ruolo comico

Se questo non è il suo esordio al cinema, lo è certamente in questo genere, e ancora una volta Toni Servillo sembra aver colpito nel segno: in “Lasciati andare” , in arrivo da domani in 250 sale italiane, il bravo attore ha dimostrato di saper anche far ridere.

“Lasciati andare” è il messaggio che il regista Francesco Amato vuole lanciare al pubblico, un invito ad abbassare la guardia, a vivere e ridere con spensieratezza e senza mai prendersi troppo sul serio.

Nella commedia, Servillo è Elia, uno psicologo goloso, pigro, ebreo, lievemente altezzoso e molto tirchio. Ma quando la glicemia sale e il pericolo per la salute si fa palese che il protagonista deve affrontare il suo più temuto incubo: dieta e palestra.

A rimetterlo in forma è una bella personal trainer spagnola di nome Claudia (Verónica Echegui), dalla vita incasinata eppure capace di convincere il disincantato e impettito psicanalista a «lasciarsi andare».

“Perché la commedia? – spiega Servillo-Era da tempo che avevo fatto girare la voce nell’ambiente cinematografico, desideravo confrontarmi con il genere. Ma di commedia in teatro ne ho fatta tanta: Eduardo, si sa, fonde sempre sorriso e amarezza. E un po’ di commedia c’era anche in Viva la libertà di Roberto Andò. Questa, però, è la prima commedia a tutto tondo che faccio”.

Alla regia, come già detto, Francesco Amato, autore di “Ma che ci faccio qui”, che in questo film con leggerezza racconta che nella vita si può cambiare: “Lo si può fare davvero soltanto lasciandosi andare, perdendo controllo di sé, staccando la spina del narcisismo, aprendosi all’altro e misurandosi con le proprie inadeguatezze”.

Loading...
Potrebbero interessarti

Claudio Baglioni condurrà il Festival di Sanremo

In un primo momento sembrava che dovesse essere solamente il direttore artistico,…

Beautiful trame dal 23 al 29 marzo 2019: tra Thorne e Katie è amore?

A Beautiful nascerà una nuova coppia? Stiamo parlando di Thorne e Katie.…