Trenitalia, il Frecciarossa 1000 sfreccia a 400 km/h

Può raggiungere una velocità superiore ai 400 km orari: se fosse un cruciverba qualcuno punterebbe su un’auto della formula uno, ed invece è l’ultimo gioiellino di casa Trenitalia.

Parliamo del nuovo Frecciarossa 1000, che nel suo viaggio inaugurale, con a bordo l`Amministratore delegato di FS, Michele Elia, una delegazione di stampa e parlamentari italiani ed europee, è partito da Roma Termini ed è approdato alla stazione di Milano Centrale.

Il nuovo treno potrà raggiungere, come detto, la velocità massima di 400 km/h, ma per il momento verrà utilizzato fino ai 300 km/h in attesa della concessione dell’omologazione. Una volta arrivata sfreccerà su e giù per l’Italia fino ad una velocità commerciale di 360 km/h: in pratica riuscirà a coprire la tratta Roma Milano in 2 ore e 20, trasportando 455 passeggeri.

Dal 14 giugno il Frecciarossa 1000 sarà dunque messo a disposizione dei passeggeri con sei convogli, che effettueranno otto collegamenti giornalieri no-stop tra Roma e Milano: sette di questi avranno come partenza o destinazione Torino, quattro invece Napoli.

1 comment
  1. Mi fa piacere che l’alta velocità raggiunga prestazioni straordinarie, ma vorrei che Trenitalia desse uno sguardo anche alle linee che attraversano l’Italia in orizzontale. Sulla tratta Roma-Falconara si vivono storie fantastiche da raccontare, un po’ meno da sopportare. Riassumerò, in modo sintetico gli accadimenti di tre viaggi dell’ultima settimana.
    Mercoledì 27 maggio; il Frecciabianca, partito da Roma, è rimasto fermo a Falconara finché non sono state aperte manualmente, una ad una, le porte. Solo qualche problema per le coincidenze. Mercoledì 3 giugno, tornando a Roma, la corsa del regionale è terminata poco prima di Spoleto. Il treno si è rotto intorno alle 15. Siamo rimasti a lungo prigionieri nelle carrozze infuocate…. ci hanno liberati e abbandonati su una pensiina a fianco di un campo di grano(zanzare incluse) sotto al sole, in attesa di un treno di salvataggio, proveniente da Perugia. Siamo saliti a bordo, aggiungendoci ai passeggeri preesistenti. All’arrivo, con quasi due ore di ritardo, mi aspettavo di vedere Angelino ad accoglierci come migranti, ma non abbiamo avuto questo privilegio.

    Venerdì 5, non pago, ritorno con il treno diretto ad Ancona, salvo scoprire, dopo un paio d’ore di viaggio, che la destinazione era diventata Perugia. Senza spiegazioni sensate, ci fanno scendere a Foligno per imbarcarci su un nuovo convoglio. Operazione avvenuta con successo. Si riparte! A questo punto, però, Trenitalia decide di offrirci uno spettacolo. Appare un fantasma, vestito e dipinto di bianco L’uomo ha attraversato più volte il treno, chiedendo la carità…..
    Al controllore ho chiesto quale fosse il titolo del film, ma non mi ha risposto.

Comments are closed.

Loading...
Potrebbero interessarti

Pesaro, 59 enne uccisa dall’ennesimo pirata della strada

In attesa che la legge si adegui e punisca col vigore che…

Forze armate, al via il limite dell’altezza minima

Nella botte piccola c’è il vino buono, diceva un vecchio e saggio…