Trump: Mio figlio con il covid-19, è sparito dopo due secondi

Redazione

Donald Trump ha affermato che suo figlio Barron ha avuto il coronavirus per “circa due secondi” e non sapeva nemmeno di aver contratto il virus .

In un’altra delle sue “uscite”, Trump ha confermato che il figlio 14enne è risultato positivo al virus, ma ha detto al pubblico: “Barron è bello ed è guarito“.

Ha continuato: “Barron Trump, sai che aveva la corona, il virus cinese. Ha 20 nomi diversi, ma per me Corona è un nome italiano. La Cina è la Cina, e veniva dalla Cina, quindi aveva il virus cinese, giusto?

E l’ha avuto per un periodo di tempo così breve, non credo nemmeno che sapesse di averlo. Perché sono giovani e il loro sistema immunitario è forte e lo combattono.

Il presidente degli Stati Uniti si è rivolto a un’altra manifestazione elettorale in un aeroporto ventoso a Des Moines, Iowa, indossando il suo riconoscibile berretto da baseball “Make America Great Again“.

Durante questa particolare manifestazione, Trump ha affermato che avrebbe sconfitto il coronavirus che lo ha visto brevemente ricoverato di recente, senza alcun trattamento.

Tuttavia, è entrato in alcuni dettagli sui sintomi e sull’esperienza che ha avuto.

Trump ha spiegato: “Quando l’ho avuto, non l’ho amato. È un po ‘difficile, sai che ho avuto la febbre e non ti senti bene. Non hai la febbre da anni e poi all’improvviso ce l’hai“.

“Mi piace dire che non ne avevo bisogno del trattamento” prosegue Trump “sarei stato perfetto comunque perché sono così forte“.

Trump ha affermato di aver ricevuto una serie di trattamenti mentre si trovava nell’ospedale militare Walter Reed, ma che ha accettato un trattamento chiamato Regeneron.

In realtà, gli furono somministrati numerosi antibiotici, steroidi e altri trattamenti per alleviare la sua malattia.

Next Post

Transgender fa causa per esser stata respinta a concorso di bellezza

Una donna transgender canadese ha fatto causa ad una compagnia di concorsi di bellezza per aver rifiutato di consentirle di competere nel suo concorso, secondo il Justice Center for Constitutional Freedom, che rappresenta l’azienda. Jessica Yaniv, un’attivista per i diritti LQBTQ transgender, ha presentato una denuncia per i diritti umani […]
Transgender fa causa per non aver partecipato a concorso di bellezza