UE mette da parte i vaccini AstraZeneca

Redazione

La Commissione Europea ha dichiarato che sta prendendo le distanze dall’azienda AstraZeneca in merito alla sua strategia di vaccinazione contro il covid durante il primo trimestre, dopo significativi ritardi nella fornitura dell’azienda farmaceutica anglo-svedese.

AstraZeneca , il cui prodotto “doveva essere il vaccino di massa per il primo trimestre” del 2021, è stata in grado di garantire solo il 25 per cento degli oltre 100 milioni di dosi promesse, il che è “un vero problema” per i 27, ha detto il direttore generale della salute in Commissione, Sandra Gallina , davanti ai deputati.

La Commissione europea si sta ora rivolgendo ai vaccini prodotti dai laboratori Pfizer / BioNTech e Johnson & Johnson, ha sottolineato. Il laboratorio tedesco ha promesso lunedì di fornire all’Eurogruppo fino a 75 milioni di dosi aggiuntive nel secondo trimestre del vaccino sviluppato con l’americana Pfizer.

UE mette da parte i vaccini AstraZeneca

Ci saranno molte più dosi nel secondo trimestre perché entrerà in vigore un nuovo contratto. Non solo avremo BioNTech e Moderna, ma avremo BioNTech con un nuovo contratto, questo è il doppio degli importi“, ha ricordato Gallina.

Il tono è salito nelle ultime settimane tra i leader europei e AstraZeneca, che ha accumulato ritardi nelle consegne del suo vaccino anticovid, il terzo ad essere stato approvato in Ue dopo quelli di Pfizer / BioNTech e Moderna.

AstraZeneca ha affermato di non poter fornire più di “un quarto” delle dosi inizialmente promesse all’UE nel primo trimestre e ha attribuito ciò a un “calo delle prestazioni” in una fabbrica europea.

Ma l’Unione Europea accusa implicitamente AstraZeneca di aver favorito il Regno Unito nella consegna dei vaccini, a scapito dei suoi obblighi contrattuali nei confronti di Bruxelles.

Il CEO di AstraZeneca, Pascal Soriot, ha detto che la società aveva promesso solo di “fare tutto il possibile” per adempiere al suo contratto.  La Commissione europea ha stanziato 336 milioni di euro (405 milioni di dollari) ad AstraZeneca per sviluppare il suo vaccino e aumentare la sua capacità di produzione, sebbene non abbia pagato l’intero importo. Ha anche sottolineato che, in base ai contratti tra l’Unione europea e i produttori di vaccini, “possiamo ricevere i prodotti o (un rimborso per) gli importi che abbiamo pagato. I programmi sono vincolanti quando si tratta di ordinare i vaccini … Quindi non vedo dove siano i vostri sforzi”, ha risposto Gallina. “Non ho il vaccino, non hai il pagamento della Commissione“, ha detto.

Next Post

Scienziati rivelano: Marte era come l'Islanda

Scienziati di tutto il mondo hanno discusso per molti anni su come fosse Marte milioni di anni fa, e ora, probabilmente, sono diventati vicini ad un consenso comune. Un team di scienziati americani della Rice University è convinto che il cratere della tempesta marziana fosse simile alla moderna Islanda. Gli scienziati […]
Scienziati rivelano Marte era come islanda