Ursula Andress, 80 anni di fascino e determinazione

È stata una vera e propria sex symbol degli anni Sessanta ed ancora oggi è considerata una delle donne più affascinanti e carismatiche di sempre.

Ursula Andress compie i suoi primi 80 anni: chi può affermare senza mentire di non ricordarsela ancora oggi che esce in bikini bianco dal mare sotto gli occhi di Sean Connery in “007 licenza di uccidere”?

La Andress è nata in Svizzera il 19 marzo 1936: ancora minorenne, abbandonò però la Svizzera per seguire l’attore francese Daniel Gélin a Parigi. Poi sposò il regista John Derek, che lasciò perJean-Paul Belmondo. Dopo un flirt con Fabio Testi, ebbe un legame con Harry Hamlin con cui recitò in “Scontro di titani” (1981) e da cui ebbe l’unico figlio, Dimitri.

Arriva fin da giovane in Italia, dove interpreta piccole parti in pellicole quali Un americano a Roma (1954), Le avventure di Giacomo Casanova (1955) e La catena dell’odio (1955), anche se per emergere dovrà attendere ancora alcuni anni. Il film che la consacra a icona e sex symbol internazionale è, come detto, Agente 007 – Licenza di uccidere ( 1962), il primo della serie di James Bond, grazie al quale vince un Golden Globe nel 1964 come migliore attrice debuttante.

Il suo celebre bikini bianco, indossato nel film, è stato venduto all’asta nel 2001 per 35mila euro.

Durante la sua carriera ha recitato al fianco di celebri star come Elvis Presley in “L’idolo di Acapulco” (1963), Frank Sinatra in “I 4 del Texas” (1963), Jean-Paul Belmondo in “L’uomo di Hong Kong” (1965), Peter Sellers in “Ciao Pussycat” (1965), Orson Welles in “La stella del Sud” (1969), Charles Bronson in “Sole rosso” (1971).

Next Post

Rese pubbliche le foto del fucile con cui si suicidò Kurt Cobain

Nonostante siano passati oltre vent’anni dal terribile episodio, è impresso nella memoria di tutti, quasi come fosse ieri, il momento in cui tutti i giornali e telegiornali internazionali diffusero la notizia della morte del cantante dei Nirvana Kurt Cobain, che si uccise il 5 aprile del 1994. La mattina dell’8 […]
Rese pubbliche le foto del fucile con cui si suicido Kurt Cobain