USA: Quella volta che un fantasma fece condannare un assassino

Redazione

Aveva ucciso la moglie ma era riuscito a convincere tutti che si era trattato di un incidente, successivamente però il caso si è risolto in modo molto singolare.

Quella volta che un fantasma fece condannare un assassino
foto@depositphotos.com

Nel 1897, Erasmus “Edward” Stribbling Trout Shue fu condannato per aver ucciso sua moglie. Tuttavia, prima della sua condanna, tutti attribuirono la morte ad un incidente, ma la soluzione del mistero arrivò con la testimonianza di un fantasma.

La mattina del 23 gennaio 1897, il corpo della donna fu trovato da una persona che chiese immediatamente aiuto. Prima che il medico legale potesse arrivare a casa per esaminare il corpo, il marito della vittima, era riuscito a nascondere tutte le prove che potevano indicare la sua colpevolezza.

Le sue reazioni mentre il medico legale esaminava il corpo furono isteriche, spingendolo al limite e attribuendo la morte della donna a cause naturali.

Nessuno aveva il minimo sospetto tranne la madre della donna che, nel suo dolore e nei suoi sospetti, aveva pregato che la verità le fosse in qualche modo rivelata.

E così è successo, come ha poi testimoniato, la figura della figlia perduta le è apparsa davanti e le ha detto la verità. Le ha detto che suo marito l’ha strangolata dopo una discussione che avevano avuto, le ha stretto il collo così forte che si è rotto una nocca delle dita.

Dopo questo scioccante incidente, la madre della donna ha chiesto la riapertura del caso. Ha raccontato esattamente ciò che sua figlia le aveva detto al pubblico ministero e lui ne ha ordinato l’esumazione.

Infatti, dopo il secondo esame, si è riscontrato che quanto affermato dalla madre era dimostrato dalle ferite che portava sul collo. Il 22 febbraio 1897, la causa ufficiale della morte della donna fu cambiata in anossia per strangolamento.

Next Post

L'Europa sta soffocando, cosa sta succedendo

Sono tanti i paesi europei, in primis Spagna, Portogallo, Francia e Italia che stanno affrontando il caldo delle ultime settimane e gli enormi incendi devastanti. Molti paesi dell’Europa occidentale stanno ancora combattendo devastanti incendi boschivi, una conseguenza dell’ondata di caldo senza precedenti che stanno vivendo da giorni e che potrebbe […]
Europa sta soffocando cosa sta succedendo