Venezia, arriva Damien Hirst, il grande artista inglese

Eleonora Gitto

A Venezia arriva Damien Hirst, il grande artista inglese.

Duecento opere di uno degli astisti inglesi più famosi al mondo sono a Venezia.

Hirst ha scelto l’Italia per il suo ritorno in grande stile: realtà, bufale, archetipi, miti.

Sette anni fa l’artista fu a Firenze a Palazzo Vecchio, a presentare For the love of God, un calco di platino di un teschio umano con quasi novemila diamanti sopra, il cui valore è stato stimato in 100 milioni di dollari. Non sembra molto verosimile come storia.

Adesso invece Damien presenta in Laguna la leggenda di un vascello carico di opere d’arte e vari tesori naufragato addirittura duemila anni fa e da lui stesso recuperato.

Dice. Magari con tanto di muta da sub e bombole ad ossigeno. Insomma, di tutto e di più, compresi La testa di Topolino, i Tansformer, i personaggi del Libro della Giungla e così via.

Questo è il personaggio, secondo il quale credere in qualcosa è molto più forte e importante della realtà. Tutte le informazioni  si trovano sul sito palazzograssi.it.

Dal 9 aprile al 3 dicembre 2017, Treasures from the Wreck of the Unbelievable, mostra aperta tutti i giorni, tranne il martedì, dalle ore 10 alle ore 19.

Next Post

Reggio Emilia, seimila persone alla maratona Vivicittà

Alla maratona cittadina di Reggio Emilia “Vivicittà” hanno partecipato oltre seimila persone. Tante, tantissime persone in città. Molti colori e poi ancora uomini, donne, ragazzi, bambini. Tutti uniti a correre, a camminare, a festeggiare con intenti agonistici o meno, ma con tanta voglia di stare insieme. La 34esima edizione della maratona cittadina […]
Reggio Emilia, seimila persone alla maratona Vivicittà