Vita dopo la morte, terrificante esperienza di una donna

Redazione

La vita dopo la morte è reale secondo alcune persone che hanno subito esperienze di pre-morte (NDE), tra cui una donna che afferma di aver incontrato il padre morto nell’aldilà.

La vita dopo la morte ha affascinato gli scienziati per decenni, in tanti hanno cercato di dimostrare l’esistenza di una vita dopo la morte. Le persone che si trovavano sull’orlo della morte, spesso ricordano di aver visto luci brillanti, di aver percorso un tunnel o di aver sentito voci angeliche. Sebbene la maggior parte dei fenomeni possa essere spiegata dal punto di vista medico, ci sono alcune persone che affermano di aver avuto esperienze più profonde.

Una di queste persone è la sig.ra Krystyna che vive vicino a Grodzisko Wielkopolskie, una città nella Polonia occidentale.

Secondo il magazine Onet.pl, la signora Krystyna ha vissuto un’esperienza di pre-morte all’età di 26 anni dopo una diagnosi di meningite.

Secondo quanto riferito, la donna è passata in un tunnel pieno di luce.

Ha detto: “Non ho mai visto una luce del genere. Era una striscia molto luminosa. Il tunnel si estendeva verso l’alto. Sulla mia strada ho incontrato mio padre che era morto da quattro anni, era molto felice, raggiante“.

Aveva dei panini su un vassoio e mi disse: ‘Torna indietro. Non andare avanti, devi vivere. Ricorda, devi mangiare non fare come sempre.’

Mi sono allontanata da lui e ho visto mio fratello defunto immerso fino alle spalle in una palude, era molto triste. Ho pensato, ‘Devo fare qualcosa per aiutarlo. Tornerò per lui.’

Tornando nel mio corpo mi sono vista. Ero sdraiata sul letto, c’erano dei dottori, delle macchine. Potevo vederli tentare di rianimarmi, anche se in quel momento pensavo mi facessero del male.

Esperienze pre morte in cosa consistono?

La maggior parte degli scienziati non considera le NDE come vere esperienze nell’aldilà.

Le NDE si verificano comunemente durante l’arresto cardiaco, quando il corpo si avvicina molto alla morte.

Il dott. Sam Parnia, direttore delle ricerche di terapia intensiva e di rianimazione alla NYU Langone School of Medicine di New York City, ritiene che le persone sull’orlo della morte possano ancora avere sensazioni sul mondo che li circonda.

L’esperto NDE ha dichiarato durante un discorso OZ: “Le persone descrivono la sensazione di una luce brillante, calda e accogliente che attira le persone verso di essa“.

Descrivono la sensazione di rivivere i loro parenti defunti, quasi come se fossero venuti ad accoglierli. Spesso dicono che non volevano tornare in molti casi, è così comodo ed è come una calamita che li attira che non vogliono tornare“.

Molte persone descrivono la sensazione di separarsi da se stessi e di osservare medici e infermieri che si occupano di loro in quel momento.

Le reazioni potrebbero essere, ad esempio, spiegate dal sangue che mantiene vivo il cervello.

Molte delle voci che i pazienti della NDE sostengono di aver sentito, potrebbero anche essere spiegate dal frastuono dei medici che tentano di rianimarli.

Nel 2014, il SSN ha analizzato uno studio su 140 persone che hanno subito arresti cardiaci e NDE.

Il SSN ha dichiarato: “Le esperienze di pre-morte segnalate possono variare dal mistico – vedere una luce intensa – o avere un’esperienza fuori dal corpo – sentirsi come se stessi fluttuando sopra il proprio corpo – al disturbo – una sensazione di annegamento.

Tuttavia, il SSN ha affermato che le persone che subiscono un arresto cardiaco non muoiono, nemmeno “tecnicamente“.

Il SSN ha dichiarato: “Una definizione più accettata di morte è quando si verifica la morte del tronco encefalico, ovvero quando tutte le attività neurali nel cervello più profondo cessano“.

Mentre è possibile mantenere il funzionamento del cuore utilizzando i sistemi di supporto vitale, una persona con morte del tronco encefalico ha perso in modo permanente il potenziale di coscienza“.

L’esistenza di un ‘aldilà’ rimane una questione di convinzioni, non prove scientifiche.

Next Post

Spagna: Porta a spasso il suo pesce rosso durante la quarantena

Le forze dell’ordine spagnole hanno il loro bel da fare così come quelle italiane, durante questo periodo “forzato” di quarantena, ci si chiede se solo il popolo italiano sia così “indisciplinato”, beh la risposta è presto data. Secondo il New York Post , un proprietario di animali, del quale non è stato […]
Spagna Porta a spasso il suo pesce rosso durante la quarantena