Vittorio Sgarbi è stato maestro anche di Malena

Cosa hanno a che vedere un critico d’arte e una pornostar? Ben più di quello che si possa immaginare, almeno stando alle di lui dichiarazioni, che pubblicamente non solo si è vantato di essere un maestro del sesso, ma addirittura si è preso il merito di aver fatto da mentore a una delle pornodive più famose degli ultimi tempi.

I due in questione sono Vittorio Sgarbi, critico che ama etichettare come “capre” tutti quelli che non condividono la sua opinione, e Malena, pornodiva pugliese scoperta da Rocco Siffredi e concorrente dell’ultima edizione dell’Isola dei Famosi.

Nello specifico, in un’intervista radiofonica a ‘La Zanzara’ Vittorio Sgarbi ha svelato i dettagli molto hot di una notte di passione scoppiata tra lui e Malena: il critico d’arte ha raccontato di essersi ritrovato con l’attrice e un’altra ragazza sul lago di Garda e di aver trascorso insieme ore lunghe e bollenti, arrivando a ‘istruire’ la pornostar con nozioni che prima non aveva.

Sgarbi racconta che la pornostar della scuderia Siffredi, nonché membro dell’assemblea nazionale del Pd, nonostante la fama non sia molto brava nella fellatio. “Posso dire questo – spiega Sgarbi – che quando un uomo di mondo sta con una pornostar può dare lezioni e anche prenderle, può insegnare e anche imparare delle cose. In questo caso io le ho dato delle nozioni che non aveva, nella materia in cui lei è specialista, il p*****o”.

“Alcune ragazze – dice Sgarbi, con la solita aria da professore- pensano di fare le spiritose quando si avvicinano al tuo membro e iniziano a l****lo come un gelato, ma dimostrano solo pigrizia e inadempienza. Invece Malena si è applicata come un bambino col suo succhiotto per tre ore e mezza… Una grande prova di amore e di attenzione”.

“Dunque sono stato elemento passivo per una cosa che lei non ha mai fatto per questa durata”, dice, “perché nei film porno al massimo la fellatio può durare un quarto d’ora. Nel mio caso, Malena lo ha messo a mollo e tenuto in quelle condizioni per tre ore e mezza. Ha dato prova di sensibilità estrema, ricerca dell’anima, che si trova soprattutto nei pertugi. Si è sentita l’applicazione, l’amore. E poi c’era un’altra ragazza, c’era l’elemento lesbico. Una ragazza giovane, ed io sono per la formazione della giovane donna”.

Un racconto particolareggiato, che non ha escluso nessun dettaglio, neppure quelli di cui, onestamente, avremo fatto volentieri a meno. L’intervista rilasciata da Sgarbi ha senza dubbio lasciato di stucco tutti coloro che stavano ascoltando la trasmissione radiofonica.

Next Post

Addio a Nelsan Ellis, il mitico cuoco Lafayette di True Blood

Nelle stesse ore in cui, qui in Italia, abbiamo dovuto dire addio a Elsa Martinelli, a Hollywood si è spento, improvvisamente, l’attore statunitense Nelsan Ellis, a soli 39 anni. L’attore è celebre in tutto il mondo soprattutto per il di Lafayette in True Blood. Nella serie Ellis era Lafayette Reynolds, […]