A New York la neve ha fatto già 8 morti

Nei film americani l’arrivo della neve è un momento magico a cui assistere dalla finestra, al calduccio del proprio camino, ma abbiamo imparato che purtroppo sovente la realtà è ben diverso, ed infatti l’arrivo della prima neve a New York si è già trasformato in un evento tragico che ha provocato morti, feriti e dispersi.

Nelle scorse ore una tempesta di neve ha flagellato l’est degli Stati Uniti: otto persone hanno perso la vita in incidenti legati al maltempo, circa 200 mila sono rimaste senza elettricità e oltre 1.900 voli sono stati cancellati.

La precipitazione, per intensità la seconda nella storia di New York a novembre, ha colto di sorpresa la metropoli e i suoi 20 milioni di abitanti.

Il traffico si è paralizzato per ore su strade e autostrade della Grande Mela, bloccato anche il George Washington Bridge. Sono rimasti bloccati per ore anche molti treni e autobus da Penn Station e Port Authority Bus Terminal.

“La prima precipitazione dell’anno ha colpito duro e proprio nell’ora di punta, abbattendo alberi e causando ritardi”, ha fatto sapere su Twitter il sindaco di New York, Bill de Blasio.

Next Post

Civitanova, donna aggredita con l’acido: grave

Non possiamo parlare di femminicidio solamente perché la vittima non è morta, ma versa comunque in gravissime condizioni in ospedale: colpa dell’ennesimo atto vile ed inqualificabile di un uomo che considera la donna come “sua” e non accetta la fine di una relazione. La brutta storia di oggi viene da […]