Alfano, nessuna scissione interna ma compatti sulle riforme

Le polemiche e le voci di una scissione hanno caratterizzato questa prima metà del mese di settembre, e così il ministro dell’Interno e leader Ncd, Angelino Alfano, ha voluto chiarire, ancora una volta la sua posizione, e ha scelto di farlo in un’intervista a “Repubblica”.

“C’è chi lavora per far franare il gruppo del Senato e abbattere Renzi. Ci opporremo”, reagisce Angelino Alfano alle prime domande e subito ci tiene a sottolineare che “non credo che in questa legislatura ci saranno altri governi. E non penso che il governo possa reggere senza approvare le riforme”.

Alfano si è detto poi “pronto a scommettere che alla fine del percorso delle riforme il nostro gruppo sarà più numeroso. Saranno di più quelli di FI che verranno da noi che nostri che andranno verso FI. È sempre andata così, finora, alla faccia di chi pronosticava la nostra sconfitta”.

E questo è senza dubbio il momento più difficile per Ncd: tutti i sondaggi lo danno al di sotto del 2% e 15 senatori sono pronti a non votare la riforma sul Senato, che provocherebbe una sicura crisi di governo e la fine di Ncd, giacché Renzi su questo argomento si sta giocando la faccia e non fa sconti.

Vedremo, dietro la millantata sicurezza di Alfano, quale sarà il destino del suo partito.

Next Post

David Gilmour, due concerti in Italia il 14 e il 15 settembre

Era il 12 settembre del 1975, esattamente quaranta lunghi anni fa quando, il celebre gruppo musicale rock britannico formatosi nella seconda metà degli anni sessanta ovvero i Pink Floyd, resero noto il loro nono album in studio intitolato “Wish You Were Here” e che nel corso degli anni ottenne un […]