Amatrice, il Sindaco Pirozzi incontra i Pentastellati

Ad Amatrice arrivano i Pentastellati su invito del Sindaco Sergio Pirozzi.

Il Sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi aveva chiesto pubblicamente: “Oggi chiedo uno sforzo, invito un rappresentante per ogni gruppo politico a venire ad Amatrice a stare qui insieme al Sindaco il 27, 28 e 29, tre giorni di full immersion per vivere in maniera diretta e poter contribuire a una risoluzione migliore delle problematiche delle persone”.

“Sarebbe un messaggio straordinario in un momento in cui si dice che la politica non è per la gente. Basta vuota solidarietà. Offro ai parlamentari un’opportunità”.

“Si mettano gli scarponi, tolgano giacca e cravatta e vengano qui a parlare con la gente, a gestire, con Vigili del Fuoco e Protezione Civile, tutto: dall’assegnazione dei moduli abitativi alle riunioni organizzative”.

Ovviamente i Pentastellati si sono fatti subito sotto, e con Di Maio hanno subito polemizzato: “Non bastano le visite lampo e un rapido giro di incontri con le autorità o nelle zone rosse. Non bastano le passerelle o i giri in elicottero. L’esperienza dei prossimi giorni servirà per capire meglio quello che dobbiamo ancora fare per essere fino infondo al servizio di questa gente”.

Vedremo chi andrà davvero e che cosa faranno.

One thought on “Amatrice, il Sindaco Pirozzi incontra i Pentastellati

  1. Polemizzato? Prendete atto, ed esempio, del fatto che (come al solito) sono i soli a fare sempre qualcosa di concreto per i cittadini.
    Gli altri cosa aspettano? Le tv? Il parterre?

Comments are closed.

Next Post

Sulmona in lutto, i funerali di Fabrizia Di Lorenzo massacrata a Berlino

Sulmona in lutto, oggi i funerali di Fabrizia di Lorenzo massacrata a Berlino. Dopo la strage di Berlino, il funerale di Fabrizia, l’unica vittima italiana. Tutta Sulmona, sua cittadina d’origine, si è stretta intorno alla trentunenne. Il Vescovo di Sulmona, angelo Spina, durante il rito funebre ha detto: “Fabrizia ci […]
Sulmona in lutto, i funerali di Fabrizia di Lorenzo massacrata a Berlino