Baci del cane sono davvero così pericolosi?
Attenzione ai baci del cane, potrebbero far male. Ma è davvero così?

Un gesto che per molti può essere quotidiano, quello di ricevere e dare un bacio al proprio cane, d’altronde per tutti gli amanti degli animali il cane è un vero e proprio membro della famiglia a volte come un figlio, eppure si potrebbero annidare ombre su quei “baci” ricevuti e dati al proprio cane, sono davvero pericolosi così come si evince da una recente tesi pubblicata sul sito Doggies Care?

Troppi batteri nei musi dei cani: attenzione ai loro baci, potrebbero far male. Ma è davvero così?

I cani sono portati dappertutto o quasi. E sono trattati sovente da esseri umani. L’eterna diatriba fra coloro che i cani se li portano pure a dormire nel letto, e coloro che esigono che rimangano nel giardino o nella cuccia, riprende vigore con una notizia che potrà suscitare delle polemiche. Una leccata di un cane potenzialmente sarebbe letale.

Questo perché la saliva del cane contiene una serie infinita di batteri dannosi per la salute umana. A lanciare l’allarme stavolta è un docente di batteriologia e virologia alla prestigiosa Queen Mary University of London, John Oxford. Per lui la leccata di un cane può essere anche letale.

Questa tesi viene confermata, e ulteriormente sviluppata, da Marty Becker, esperto di amici dell’uomo, il quale afferma sul noto sito Doggies Care:Noi umani quando ci salutiamo ci diamo un bacio sulla guancia, i cani per salutarsi si annusano il sedere. I cani trascorrono metà della vita con i loro nasi in angoli sporchi osi muovono attorno alle feci di altri cani. Per questo motivo, i loro musi sono pieni di batteri di ogni tipo”.

Qualcuno potrebbe anche aggiungere che i cavi odorano le urine, le leccano e qualche volta tendono pure a mangiare le feci di altri animali.

La letteratura medica in materia ci insegna che certi batteri possono cagionare una serie di malattie pericolose, anche mortali.

C’è ad esempio il famigerato batterio Capnocitophaga Canimorsus,il quale generalmente ha un tasso di virulenza abbastanza basso fra gli esseri umani, ma può essere molto pericoloso per persone che hanno contratto certi tipi di patologie.

In questo caso si hanno sintomi come diarrea, vomito, febbre, dispnea, mialgia, rash cutanei; fino ad arrivare, nei casi peggiori, a setticemia fulminante, endocardite e meningite.

Se il nostro sistema immunitario non è in perfette condizioni, si è ovviamente più a rischio. Quindi? Quindi, il consiglio è non esagerare con le effusioni verso i cani e viceversa; anche perché, tra l’altro, non è sicuro che tutti i cani siano contenti di baci, abbracci e quant’altro.

Potremmo dire che bambini, anziani e persone immunodepresse, dovrebbero prestare maggiore attenzione nel momento in cui vengono a contatto con i cani.

Cosa che tra l’altro, non è per niente facile, specialmente per i bambini. Ma c’è una scuola di pensiero, molto empirica, che avverte che nella stragrande maggioranza dei casi non succede niente. Chi avrà ragione?

Potrebbero interessarti

Epidurale, OMS: ne hanno diritto tutte le donne

L’anestesia epidurale o peridurale è una modalità di anestesia loco-regionale che prevede la somministrazione di farmaci anestetici…

Caldo torrido, attenzione all’aggravarsi delle patologie preesistenti

Il meteo ci aveva avvisato e non si era sbagliato: questo fine…

Il segreto per una lunga vita è racchiuso in una proteina

L’invecchiamento è un processo che non è ancora completamente compreso dagli scienziati,…

Allarme trombosi: in pericolo sono i giovani

Dati non molto rassicuranti riguardano la trombosi, un disturbo grave che ogni…