Ballando Con le Stelle e l’insofferenza di Giuliana De Sio

Probabilmente, quando si sceglie di firmare un contratto e partecipare ad una trasmissione, si dovrebbe prima ponderare a fondo la propria decisione, ponderano i pro ed i contro: evidentemente non lo ha fatto Giuliana De Sio che, a tre settimane dall’esordio di Ballando con le Stelle, già si è pentita di aver scelto di far parte del cast di vip “danzerini”.

“Non lo rifarei mai più, ma ormai ci sono dentro”: intervistata dal quotidiano Libero, l’attrice salernitana non nasconde le difficoltà vissute nel talent show di Rai Uno. “Non avevo mai fatto un’esperienza così dura nella mia vita – spiega – non credevo che la mia vita si sarebbe annullata fino a maggio”.

“La giuria, forse pensando che io fossi quella forte, ha voluto stupire, mi hanno insultata, se la sono presa con me con violenza – confida, mostrando a sorpresa le sue debolezze.- Do l’immagine della persona forte ma non sempre credo in me stessa. A Ballando ho fatto un bagno di umiltà”.

E ancora: «Prima di ballare ho paura e attacchi di panico. Sapete, anche io sono umana, come sono stata costretta a spiegare davanti alle telecamere. Come attrice ho fatto di tutto, cambiato personaggio, epoca, età, idee politiche. Sono affamata di esperienze per creare movimenti interni, spezzare la quotidianità».

Sul suo futuro invece ritorna ad essere sicura di sé e non ha dubbi.

La De Sio vuole tornare al cinema con un grande ruolo: «Ho fatto sceneggiati con Comencini, Le Mani Sporche con Mastroianni, La Piovra. Il mio primo ruolo a 18 anni, la biografia di Sibilla Aleramo, fece 20 milioni. Ho vinto sei Telegatti e un David di Donatello. Vorrei che la cosiddetta “intellighenzia” mi guardasse con meno puzza sotto il naso».

Loading...
Potrebbero interessarti

Anticipazioni spagnole Il segreto: trovato l’assassino di Mariana

Il segreto: le anticipazioni spagnole sono molto interessanti e sapremo finalmente con…

Quentin Tarantino accolto con grande entusiasmo al Quirinale dal Presidente Mattarella

“Occorre mantenere o riaprire i tanti Cinema Paradiso sparsi per l’Italia e…