Banda ultralarga laser, l’invenzione da Oscar del 16enne piemontese

Eleonora Gitto

Banda ultralarga laser, l’invenzione da Oscar del 16enne piemontese.

E’ giovanissimo, ha solo 16 anni e si chiama Valerio Pagliarino.

Il ragazzo frequenta l’istituto scientifico Nicola Pellati di Nizza Monferrato, ma nel progetto è stato sostanzialmente autodidatta.

L’idea è stata giudicata geniale da un’apposita commissione europea, che gli ha attribuito il prestigioso “Oscar UE per giovani scienziati”.

Il progetto è valido soprattutto per zone in cui l’alta velocità con connessioni cavo per internet arriva difficilmente.

Ad esempio le fibre ottiche. In taluni casi, in presenza di realtà con pochi abitanti, il rapporto costi/benefici è talmente sfavorevole che non è possibile operare questo tipo di collegamenti.

Allora Valerio si è inventato una connessione ultraveloce attraverso i fasci di luce laser, che consentano di veicolare al loro interno una banda estremamente larga con risultati notevoli in termini di velocità.

I fasci laser sono proiettati da ricetrasmettitori montati sui tralicci dell’alta tensione. L’alimentazione degli apparati sarebbe prelevata direttamente dalla corrente trasportata dai tralicci.

“LaserWan, connessione a banda ultralarga laser”, è un’idea che avrà sicuramente un futuro.

Tra l’altro, Valerio Pagliarino con questo progetto aveva già vinto qualche mese fa un concorso a livello nazionale, attirando l’attenzione di persone e realtà aziendali pronti a fare investimenti.

Next Post

L'allieva, su Rai Uno arriva la nuova serie

Finalmente arriva la nuova serie “L’allieva” su Rai Uno. Aspettavamo con impazienza di vedere Alessandra Mastronardi, l’ormai famosa e bella attrice, cimentarsi con un ruolo che la metta particolarmente in evidenza. Certo, lei è bella. Molto interessante. Forse un po’ troppo magra e con la mascella americana, ma il tutto […]
L'allieva, su Rai Uno arriva la nuova serie