Bere molta acqua fa bene ma attenzione ad alcuni segnali

Redazione

Che l’acqua sia un elemento essenziale nella routine di tutti e che porti diversi benefici per la salute non sorprende, ma quello che pochi sanno è che un consumo eccessivo può avere gravi conseguenze per l’organismo.

Secondo gli specialisti, ogni metabolismo funziona in modo diverso.

Ci sono alcuni che sono più veloci con un maggiore consumo di energia e, di conseguenza, avranno un consumo di acqua maggiore, che necessitano di un maggiore consumo di acqua”, spiegano.

La raccomandazione è di notare i meccanismi di allerta.

La sete è uno dei principali avvertimenti della mancanza di acqua nel corpo. Un altro consiglio è quello di prestare attenzione anche alla diuresi, cioè urinare poche volte al giorno dimostra che il rene sta concentrando troppo l’urina perché c’è poca assunzione di acqua. Anche il colore delle urine mostra segni di problemi. Idealmente, dovrebbe essere chiaro”, aggiungono.

Secondo lo specialista, anche il consumo di altri liquidi contribuisce all’idratazione del corpo, ma tutti hanno qualche elemento che finisce per rendere l’acqua più benefica.

Bere molta acqua fa bene ma attenzione ad alcuni segnali

La bevanda ideale è sempre acqua pura, poiché gli altri liquidi sono carichi di un qualche tipo di zucchero, che finisce per diluire l’idratazione ideale, quindi niente è meglio dell’acqua”, sottolineano.

Gli specialisti sottolineano anche che quando un individuo ingerisce molta acqua, significa che c’è qualche condizione che richiede un consumo maggiore o addirittura un’indicazione dei disturbi mentali.

Disturbo d’ansia, disturbo della personalità, schizofrenia e isteria possono portare allo sviluppo della potomania, un problema psicologico che porta l’individuo a consumare acqua o liquidi in eccesso”, precisa.

Il termine deriva dal greco “potos”, che significa bevanda, e dal latino “mania”, che equivale a demenza o follia. “Ci sono persone che, poiché hanno già qualche disturbo, sviluppano la potomania e bevono da 8 a 20 litri di acqua al giorno”, dice.

Nell’aspetto fisico, la potomania può verificarsi per ragioni come un problema al cervello, che si verifica quando c’è una deregolamentazione di una parte del cervello che controlla i livelli pituitario e ormonale.

Un’altra possibilità è qualche problema ai reni, quando c’è un errato filtraggio e regolazione dei livelli di sali e acqua nel corpo”, spiega.

Per escludere la possibilità di un problema fisico, lo psichiatra consiglia di effettuare degli esami per verificare eventuali carenze.

L’ideale è rivolgersi a un medico non appena si rileva un consumo eccessivo di acqua, per confermare se il problema è fisico.

Next Post

I Neanderthal sono ancora vivi tra di noi?

L’idea che i membri di un’antica razza che era parte integrante degli esseri umani, possano esistere oggi crea innumerevoli scenari ipotetici, come se in Neanderthal fossero ancora vivi. I Neanderthal in realtà sono ancora fra noi Si è scoperto che i genomi dei Neanderthal vanno girano ancora sulla terra, come […]
I Neanderthal sono ancora vivi tra di noi