Celebrità, anche da morti guadagnano milioni

Anche se a prima vista potrebbe sembrare un controsenso, molti artisti, dalla fama mondiale, non solo continuano a guadagnare ben oltre la loro morte, ma anzi rappresentano una vera e propria miniera d’oro per gli eredi, che possono vivere di rendita e nel lusso solo con i diritti d’autore che gli spettano dall’uso delle immagini e delle canzoni dei loro compianti avi.

Secondo la rivista Forbes, il defunto cantante Michael Jackson è al comando della classifica per i guadagni dall’aldilà per la quarta volta consecutiva, evidenziando come dopo la sua morte 7 anni fa il suo impero musicale rimane una vera potenza del music business mondiale.

La rivista statunitense ha infatti stilato anche quest’anno la lista delle celebrità decedute che hanno guadagnato di più negli ultimi dodici mesi, e il re del pop si piazza al primo posto con ben 825 milioni di dollari.

Tutto grazie ad un’operazione commerciale che ha permesso a Sony/ATV di acquistare per 750 milioni il cinquanta per cento del catalogo musicale che Jacko aveva acquistato nel 1985 a 47,5 milioni.

In questo modo Michael Jackson ha superato Charles Schulz creatore dei Peanuts, arrivato secondo in classifica con 48 milioni.

Dietro al leggendario fumettista, terzo posto per il golfista Arnold Palmer, morto lo scorso 25 settembre a 87 anni dopo aver prodotto la fetta più consistente dei 40 milioni di ricavi che gli sono valsi il gradino più basso della top three.

Altri quattro musicisti occupano posizioni di rilevo in classifica, Elvis, Prince, Bob Marley e John Lennon.

Next Post

Veronica Maya: Mi sposo ai Caraibi!

Tra nuovi amori che nascono ed altri che giungono al capolinea, ce n’è anche qualcuno che trova il suo giusto coronamento: la bella Veronica Maya ha infatti annunciato che il prossimo anno convolerà a nozze in una location da sogno. Veronica ha rivelato in esclusiva al settimanale Gente le nozze […]