Clemente Russo omofobo contro Bosco Cobos?

Il Grande Fratello Vip è iniziato da meno di una settimana: non c’è stato ancora il primo flirt né la prima lite tra i concorrenti, ma in queste ore sta impazzando sul web un’affermazione di Clemente Russo, che a suo dire avrebbe dovuto essere scherzosa, ma che ha suscitato tutt’altro effettosul pubblico da casa.

Il pugile di Marcianise è stato travolto da un’ondata di indignazione per uno scambio di battute con il coinquilino Bosco Cobos, concorrente dichiaratamente gay.

Clemente Russo in pratica ha chiamato il concorrente spagnolo  con l’appellativo “friariello”.

Ovviamente, non essendo questo un termine italiano ma un termine che in napoletano è usato per indicare una varietà di broccoli, e che in realtà in dialetto napoletano ha oggettivamente il significato di persona “poco sveglia”, il concorrente spagnolo ha chiesto spiegazioni al pugile sul significato della parola utilizzata e Russo, tra le risate davvero molto discutibili degli altri concorrenti, ha solamente chiarito il significato “educato”, ossia broccolo.

Ma non è finita qui. Russo ha ben pensato di rimarcare quella battuta velatamente omofoba con i suoi compagni: “O Friariell in napoletano vuol dire un’altra cosa: fru fru, o fragolino, ricchiuncello. Lui non lo sa. Ora esce da qua: ‘Tutti mi chiamano Friariello, perché? Perché?‘”.

Il web, social in primis, si sono subito rivoltati contro il concorrente, chiedendone a gran voce addirittura l’espulsione.

Next Post

Marina Nalesso e la libertà di indossare il crocifisso

Secoli di lotte, spesso intestine, per riuscire ad ottenere la tanto agognata libertà di religione e proprio l’Italia, che si vanta del traguardo raggiunto, scatena addirittura una sommessa su internet per la scelta di una giornalista di indossare al collo un crocifisso, simbolo evidente della sua rete. Nello specifico, la […]