Come garantire la sicurezza dei propri dispositivi iOS e Android con tre strumenti essenziali

Redazione

Non abbiamo mai sentito parlare di un prodotto Apple attaccato da un virus, ma ciò non significa che la sicurezza di un iPhone debba essere trascurata. Al fine di evitare furti, è importante garantire che Mac, iPad e iPhone siano protetti sia internamente che esternamente. Dato l’alto numero di utenti che utilizzano questi dispositivi, ci saranno sempre casi legati alla pirateria informatica o ai malware, così come ci saranno persone che tenteranno di hackerare i cellulari per sottrarre dati e informazioni personali. Dunque, cosa bisogna fare per proteggere il proprio dispositivo? Quali sono le misure da adottare per far sì che il proprio cellulare sia sempre sicuro e protetto?

App per proteggere il proprio account

Ci sono apposite app studiate per aumentare la sicurezza del proprio telefono e proteggere i dispositivi mobili da virus, malware e spyware. I produttori di antivirus hanno già rilasciato le versioni mobili dei loro prodotti, progettate appositamente per i dispositivi iOS e Android. Come funzionano questi strumenti? Una volta scaricato e configurato uno di questi software di sicurezza sul proprio cellulare, è necessario utilizzare il riconoscimento del volto, l’impronta digitale o inserire una password per poter accedere alle app comunemente installate sul dispositivo, come quelle per i servizi finanziari o di qualsiasi social media. Nei vari store sono già disponibili applicazioni che offrono queste misure di sicurezza senza la necessità di installare app aggiuntive. Queste sono essenziali nel mondo del gaming ad esempio: quando si fanno ricerche online per trovare le app migliori per scommettere, questi strumenti per la sicurezza aiutano a evitare frodi e impedire che gli hacker accedano al proprio account.

Come garantire la sicurezza dei propri dispositivi iOS e Android

Protezione tramite password o PIN

Per garantire la sicurezza del proprio cellulare, è consigliabile impostare sempre una password sul dispositivo iOS o Android, per impedire agli sconosciuti di accedere o sbloccare lo smartphone. Per proteggere il proprio dispositivo da accessi non autorizzati è necessario impostare un PIN di quattro o sei cifre. Alcuni cellulari consentono di utilizzare anche i caratteri, una funzionalità che rende il codice ancora più efficace!

Le versioni di iOS più recenti hanno migliorato la sicurezza dei PIN consentendo agli utenti di sceglierne la frequenza di richiesta. Rimuovendo la tradizionale sequenza di sblocco, le password diventano più difficili da indovinare. È inoltre importante ricordare che i codici non fungono da sistemi per la criptazione dei dati, ma hanno lo scopo di rendere più difficile l’accesso al dispositivo.

I backup dovrebbero essere criptati

Gli utenti dei dispositivi iOS possono usufruire di un ulteriore vantaggio, quello di poter proteggere sia i backup che il dispositivo stesso. I backup sul computer possono essere criptati solo se il software del dispositivo è aggiornato, in modo da garantire che l’accesso alle informazioni sia consentito solo dal computer dell’utente proprietario del dispositivo.

Next Post

Attrezzatura per officina a cosa serve?

Per far si che la tua officina sia la migliore sul territorio e la più efficiente è importantissima che sia ben attrezzata e preparata sotto ogni punto di vista e per ogni evenienza. Proprio per questo motivo è fondamentale avere la giusta attrezzatura per l’officina. Ogni oggetto ha la sua […]
Attrezzatura per officina a cosa serve