Contraccezione, un nuovo gel come alternativa al profilattico
Farmaci intelligenti cresce considerevolmente il loro uso in Europa

Per contraccezione si intende l’insieme dei metodi atti a prevenire il concepimento.

Esistono più tipi di farmaci e metodi contraccettivi.

In generale, gli anticoncezionali femminili e maschili rappresentano un capitolo complesso, in quanto la scelta è davvero ampia in termini di tipologie, ma non è detto che tutti abbiano la stessa efficacia. A variare infatti non è solo il funzionamento dei metodi contraccettivi, ma anche la loro riuscita.

I metodi naturali si basano sull’astensione dai rapporti sessuali in alcuni giorni del ciclo mestruale. In vari giorni del ciclo un rapporto non protetto può portare al concepimento, perciò per ricorrere alla contraccezione naturale è necessario identificare con precisione il periodo in cui sussiste il rischio di una gravidanza.

Tra i contraccettivi femminili, la pillola anticoncezionale rientra fra i contraccettivi ormonali: si utilizzano ormoni femminili in compresse, per ottenere l’interruzione dell’ovulazione e per evitare la fecondazione. Nello specifico la pillola contiene estrogeno e progesterone. Con l’uso di questo anticoncezionale viene impedita la maturazione dell’ovulo e viene modificato il muco cervicale, ostacolando il passaggio degli spermatozoi.

Il diaframma è una piccola cupola di forma circolare con un anello di metallo, che si introduce internamente. Esistono circa 20 tipi di diaframma, in modo da potersi adattare meglio alla dimensione della vagina. Per scegliere il diaframma più adeguato, bisogna rivolgersi ad un ginecologo.

La spirale è un dispositivo che può avere forma differente e che viene introdotto nell’utero, per esservi lasciato per alcuni anni. L’effetto anticoncezionale è determinato dall’impedimento della fecondazione o dall’ostacolo dell’impianto dell’embrione nell’utero.

L’anello vaginale basa invece la sua azione contraccettiva sul blocco dell’ovulazione femminile, funziona come una pillola anticoncezionale poiché contiene una piccola quantità di ormoni sessuali femminili che vengono rilasciati lentamente nel sangue della donna.

Contraccezione, un nuovo gel come alternativa al profilattico

Contraccezione un nuovo gel come alternativa al profilattico

Fra gli anticoncezionali per l’uomo sicuramente occupa un posto di primo piano il profilattico, che garantisce un’efficacia del 98% nel proteggere dalle gravidanze indesiderate e riesce a proteggere dalle malattie a trasmissione sessuale.

Ma per coloro che cercano una ulteriore alternativa, è in sperimentazione un gel capace di bloccare temporaneamente la produzione di sperma, da applicare ogni giorno sulla parte superiore delle braccia e sulle spalle.

Il gel pensato per la contraccezione maschile contiene due ormoni sintetici, precisamente una forma di progestinico, che impedisce di produrre abbastanza testosterone per livelli normali di sperma, e un testosterone sostitutivo, necessario per contrastare gli squilibri ormonali ma che non fa produrre spermatozoi. E questo anche fino a 72 ore.

Il trial clinico, del National Institute of Child Health and Human Development Usa (Nichd), parte del National Institutes of Health, e sponsorizzati anche da Population Council, un’organizzazione no profit, inizierà il prossimo aprile, durerà circa quattro anni e coinvolgerà 400 coppie: avrà luogo negli Usa, in Gran Bretagna, in Svezia, in Cile, in Kenia e anche in Italia.

Non è un grande sforzo. Basta ricordare di usarlo ogni giorno“, spiega alla Mit Technology Review Diana Blithe, direttrice del programma per lo sviluppo della contraccezione del Nichd.

Secondo Blithe, i ricercatori monitoreranno i livelli di spermatozoi, che devono scendere a meno di un milione per millilitro per prevenire efficacemente la gravidanza. Una volta che il numero sarà abbastanza basso, le coppie utilizzeranno unicamente il gel contraccettivo per un anno.

Il prodotto si era già dimostrato efficace in un primo trial nel 2012, ma i gel erano due, da spalmare su parti diverse del corpo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Spirulina, attenzione a comprenderne anche i rischi

Per coloro che non ne avessero mai sentito parlare, la Spirulina (Arthrospira…

Colera, iniziata massiccia campagna di vaccinazioni in Africa

Il colera è un’infezione diarroica acuta causata dal batterio Vibrio cholerae. La sua…