Coronavirus: l’autoisolamento fa aumentare i casi di clamidia
Coronavirus autoisolamento fa aumentare i casi di clamidia

I medici inglesi hanno rivelato che le vendite online di trattamenti per la clamidia sono aumentate del 46% questa settimana poiché le persone sfruttano in modo “intimo” l’autoisolamento.

Con migliaia di casi di coronavirus nel Regno Unito, molti britannici hanno preso la saggia decisione di isolarsi nelle loro case.

Sulla base dei risultati, i medici stanno esortando gli inglesi a praticare rapporti sicuri durante il periodo di autoisolamento.

Coronavirus, l’autoisolamento fa aumentare i casi di clamidia nel Regno Unito.

Il dott. Simran Deo di Zava UK ha spiegato: “Sebbene non ci siano prove che fluidi corporei possano trasmettere il coronavirus, è sempre una buona idea praticare rapporti sicuri, per aiutare a proteggere dalle infezioni a trasmissione sessuale”.

Se hai avuto rapporti intimi non protetti e pensi che potresti aver contratto qualcosa, è importante sottoporsi al test il prima possibile“.

I sintomi comuni da cercare nelle donne includono prurito o bruciore, macchie, piaghe o vesciche intorno alle parti intime“.

Gli uomini possono anche provare irritazione, dolore o perdite insolite

Tuttavia, il dott. Deo ha aggiunto che alcune malattie sessualmente trasmissibili non presentano alcun sintomo.

Loading...
Potrebbero interessarti

Olio extravergine di oliva fa bene alla salute del cuore

L’olio extravergine di oliva è il condimento per eccellenza della dieta mediterranea,…

Perché gli italiani sempre più spesso si affidano a una farmacia online

Rivolgersi a una farmacia online è ormai per molti di noi una…